0
6

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Non tanto perché vede la nostra provincia fanalino di coda in Campania anche quest’anno, ma, soprattutto, perché ci vede scivolare dal (già misero) 83° posto all’ 87, sui 103 Comuni Capoluogo a livello nazionale.L’allarme nasce non solo dall’evidente stato di degrado ed abbandono della città, ma, e soprattutto, dall’assenza di politiche messe in atto per migliorare la qualità urbana. A farci indossare la maglia delle città più insostenibili d’Italia sono, soprattutto l’inefficienza della rete idrica (74° posto) la mancanza del depuratore (ultimo posto), un misero 10,7% di raccolta differenziata dei rifiuti, la mancanza assoluta di piste ciclabili e podistiche, di parchi fluviali ed aree attrezzate (ultimo posto insieme ad altre) ed infine il 73° posto per il verde urbano fruibile; a ciò si aggiunga il 75° posto per capacità di risposta delle Amministrazioni Comunali.All’attuale governo della città non è certamente addebitabile questa situazione, in particolare, poi, da chi, come noi, l’ha fortemente sostenuta alle recenti elezioni proprio in virtù degli scarsi risultati prodotti soprattutto su questi temi dalle precedenti amministrazioni, tuttavia consideriamo gravi i ritardi che si stanno accumulando nella gestione ordinaria e programmatica, con la mancanza totale in agenda delle tematiche e degli indicatori di sostenibilità ambientale.C’é bisogno di “comunicare” qualcosa ai cittadini che continuano a pagare la relativa tassa; bisogna dare risposte ai numerosissimi podisti costretti a correre per strada con la stessa fermezza e velocità con cui le si da loro in qualità di clienti di centri commerciali; bisogna aumentare le campagne di informazione e sensibilizzazione sui rifiuti e sul loro smaltimento ed allo stesso tempo l’efficienza dell’ASIA; ci sono interi centri abitati completamente privi di aree attrezzate per l’infanzia (e la genitorialità), soprattutto al rione Libertà e Ferrovia; bisogna non solo tenere puliti i fiumi, ma recuperare con gli stessi un rapporto, come sta avvenendo con ottimi risultati in numerose città.Il Coordinatore

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here