ARRESTATO UNO DEI PARTECIPANTI AL RAID AL “BAR MAURIZIO” E GLI AUTORI DELLA RISSA DI PANNARANO

0
10

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

A CONCLUSIONE DEI PRIMI ACCERTAMENTI INVESTIGATIVI TESI AD INDIVIDUARE GLI AUTORI DELL’IRRUZIONE AL BAR MAURIZIO, I CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE DI BENEVENTO E QUELLI DELLA LOCALE COMPAGNIA, TRAEVANO IN ARRESTO IL PREGIUDICATO CIOTTI PAOLO 25ENNE DI BENEVENTO RITENUTO RESPONSABILE DI CONCORSO IN TENTATO OMICIDIO, LESIONI, PORTO ABUSIVO D’ARMI ED OGGETTI ATTI AD OFFENDERE, IL QUALE TRA L’ALTRO ERA RIMASTO FERITO NEL CORSO DEL “RAID”.IN PARTICOLARE I MILITARI RICOSTRUIVANO L’INTERA VICENDA LEGATA A FUTILI MOTIVI NATI A SEGUITO DI UNA BANALE DISCUSSIONE. I PARTECIPANTI AL RAID ARMATI DI MAZZE, CATENE E GROSSE SPANGHE DI FERRO, NONCHÉ DI DUE COLTELLI A SERRAMANICO, CON LAME LUNGHE CM 15 E CM 8, ERANO SICURI DI NON TROVARE ALCUNA RESISTENZA E DI RESTARE IMPUNITI. COSA QUESTA NON AVVENUTA GRAZIE AD UN CORALE IMPEGNO DI TUTTE LE FORZE DISPONIBILI DELL’ISTITUZIONE CHE A SEGUITO DI UNA SERIE DI ACCERTAMENTI INCROCIATI RIUSCIVANO AD ADDIVENIRE ALLA PENALE RESPONSABILITÀ DEL CIOTTI ED ALLA IDENTIFICAZIONE DI ALCUNI CONCORRENTI SUL CONTO DEI QUALI COMUNQUE SONO IN CORSO VERIFICHE. NELLA STESSA SERATA A SEGUITO DELLA RISSA AVVENUTA IN PANNARANO I CARABINIERI DELLA COMPAGNIE E STAZIONE DI MONTESARCHIO TRAEVANO IN ARRESTO LOMBARDI MASSIMO 32ENNE, DE BIASI PELLEGRINO 20ENNE E DE BIASI DANIELE 19ENNE TUTTI DI PANNARANO PERCHÉ RITENUTI RESPONSABILI DI RISSA AGGRAVATA.IN PARTICOLARE GLI OPERANTI APPURAVANO CHE LA RISSA ERA SCOPPIATA PER FUTILI MOTIVI NELLA CENTRALE PIAZZA DI PANNARANO, NEL CORSO DELLA QUALE IL LOMBARDI VENIVA ACCOLTELLATO NELLA PARTE DESTRA DEL COSTATO PERTANTO SI TROVA RICOVERATO PRESSO IL LOCALE OSPEDALE CIVILE “RUMMO”. GLI ACCERTAMENTI PORTAVANO ANCHE ALLA IDENTIFICAZIONE DEI GERMANI DE BIASI RISCONTRANDO A CARICO DEI PARTECIPANTI RESPONSABILITÀ PENALI.I CONSAGUENEI SI TRIVANO DETENUTI PRESSO LA LOCALE CASA CIRCONDARIALE A DISPOSIZIONE DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BENEVENTO.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here