CENTRO TEDASS DIAGNOTICA AMBIENTALE

0
5

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Il Rettore prof. Filippo Bencardino e il presidente on.le Carmine Nardone hanno infatti siglato alla Rocca dei Rettori un Protocollo d’intesa in tal senso. La struttura, coerente con gli obiettivi e le finalità perseguita dalla Provincia per lo sviluppo del territorio e dall’Università per la ricerca scientifica, risulta essere strategica per i servizi del Centro di monitoraggio satellitare gestito dalla società MARSec S.p.A.: per questo erano presenti alla sottoscrizione, per il Marsec, il direttore generale dott. Ludovico Barone e il direttore dei servizi dott. Roberto Tartaglia Polcini, nonché il prof. Domenico Villacci dell’Ateneo sannita nominato Direttore pro-tempore del TEDASS dal Rettore.Il Centro si avvarrà di un co-finanziamento dei Ministeri dell’ambiente e della ricerca scientifica e della stessa Provincia per un totale di oltre 3 milioni di Euro. Esso si pone, come obiettivi fondamentali, la promozione, il coordinamento e la realizzazione di studi, ricerche e tecnologie innovative, mediante telerilevamento con sensori satellitari o piattaforme stratosferiche per il monitoraggio su larga scala delle reti elettriche e lo sviluppo di tecnologie per il controllo e la gestione dell’energia elettrica ed in particolare dei sistemi di generazione distribuita. Confluiscono nelle attività del Centro quelle del Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici. Il Centro costituisce anche Sede del Polo Locale per il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici.Il presidente Nardone ha commentato l’evento affermando che il TEDASS è un segmento di una rete di rapporti internazionali per la ricerca applicata che la Provincia sta intessendo da tempo e costituisce il consolidamento di un sistema che ha come sua trave portante l’Università del Sannio per individuare modi, tempi, forme e strutture di uno sviluppo ecosostenibile. Per l’Università sannita, il presidente ha auspicato la indizione di una Conferenza di servizi anche con il Comune di Benevento per programmare iniziative di supporto strategico e logistico.Il Rettore Bencardino ha parlato del TEDASS come di un laboratorio per un progetto a lungo termine e lungimirante per la ricerca scientifica in un momento storico in cui nel nostro Paese si registra la massima incertezza per il futuro su questi temi. Anche il Rettore ha auspicato la convocazione di una Conferenza per discutere sulla logistica dell’Università del Sannio ed il suo definitivo insediamento nel centro storico di Benevento.Il dott. Barone ha espresso la soddisfazione del MARSEC per l’iniziativa che consentirà di portare avanti con più razionalità i diversi programmi in cantiere per la ricerca scientifica pura e quella applicata; mentre il dott. Tartaglia Polcini ha definito l’iniziativa come uno strumento per consolidare il tratto identificativo del Sannio quale provincia dedita alla ricerca ed alla innovazione.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here