Il Benevento regola il Potenza con il classico 2 a 0.

0
8

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Correva il 2′ del pt: luna azione Vagnati, Masciantonio, Palermo che crosa e di testa Taua mette alle spalle di Iuliano.Non si accontenta il Bnevento: al 4′ Polani “divora” un gol già fatto facendosi ribattere il tiro scoccato a distanza ravvicinata. Poi… fino al riposo, solo azioni, gioco, moltissimi falli, ammonizioni tutto a centrocampo. Gli ospiti, scesi in campo in formazione rabberciata, non riescono a pungere e il Bene sembra dia l’impressione di accontentarsi.Controlla bene e chiude tutti i varchi. Si rientra in campo e la musica, improvvisamente, cambia. Si infortuna il pipelet del Potenza a 48′, al 51′ ancora Polani si “mangia” un gol, al 53′ segnalinee e arbitro, secondo noi, la fanno grossa annullando a Polani un gol (forigioco????), 62′ la terna la fa ancora più grossa ammonendo Vagnati per simulazione anzichè accordargli un sacrosanto rigore, 67′ raddoppio: il portiere Sacco respinge in modo difettoso un pallone al limite dell’area, si impossessa della palla Polani che non ha difficoltà a raddoppiare, 77′ ottima discesa di Imbriani (ha rivisto la luce all’accendersi dei riflettori) che pesca solo soletto Maisto che spreca banalmente, 92′ Marasco fa tutto bene… eccetto il tiro che sfiora i palo. Si finisce con i tifosi che applaudono e cantano felici per aver ritrovato una squadra che ha saputo dimostrare gioco, impegno e buone geometrie.Attendiamo la conferma domenica a Nocera.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here