Verso il Piano Strategico, avviati i lavori del convegno.Al Teatro Comunale le istituzioni dialogano sullo sviluppo del territorio

0
11

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

“Un appuntamento – ha fatto presente il sindaco di Benevento, Fausto Pepe nel corso dell’intervento che ha ufficialmente aperto il convegno – che segna solo l’avvio di un percorso che si concretizzerà tra qualche mese con la presentazione del documento strategico per lo sviluppo della città.È ora il momento dell’ascolto – ha proseguito il primo cittadino –, un momento che deve coinvolgere tutte le parti attive della città, tutti i principali attori del territorio. Dobbiamo finalmente superare una delle difficoltà più antiche che ha caratterizzato la nostra comunità: quella difficoltà ad aprirsi all’esterno, a guardare oltre i propri confini per imparare da altre esperienze e scoprire come altre realtà vedono il futuro della nostra città. Gli inviti alle municipalità europee oggi presenti non sono state fatte a caso. Abbiamo cercato di coinvolgere in questo confronto, realtà che avessero delle caratteristiche simili a Benevento. A questo proposito voglio far notare, ad esempio, le affinità tra l’importanza storica del centro antico di Toledo ed il nostro, lo sviluppo del turismo culturale avviato da Bilbao con la nostra aspirazione di far di Benevento una città turistica per il grande patrimonio culturale e monumentale che possiamo vantare, e ancora: il mito delle streghe che ci lega a Eisenach, cittadina tedesca, la tradizione del torrone che ci accomuna a Cremona, il rischio tellurico caratteristica che invece condividiamo con la città macedone di Skopje, l’esigenza di avviare politiche di rivalutazione ambientale come fatto dalla città di Terni e la necessità di perorare il bisogno di crescita delle aree interne della regione Campania attraverso la gestione diretta dei fondi che saranno stanziati per la realizzazione del Piano Strategico che invece ci accomuna alla città di Avellino.Abbiamo la doppia ambizione di creare le condizioni di sviluppo di città e provincia in modo da utilizzare al meglio i fondi strutturali previsti per il 2007/2013. Per questa esigenza è nato il Comitato Scientifico per il Piano strategico al fine di avviare sinergie tra i principali attori di gestione del territorio. Il salto culturale che ci deve vedere protagonisti parte oggi da qui”. Un altro tema toccato dal sindaco nel corso del suo intervento ha riguardato il ruolo dell’università di Benevento. “Dobbiamo capire – ha evidenziato – ciò che Benevento può fare per favorire la crescita dell’università e, a sua volta, ciò che l’università può fare per determinare lo sviluppo del territorio”. Infine l’annuncio circa la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra Benevento e Toledo per “Istituire un gruppo europeo di cooperazione territoriale”.Una tematica, quella dell’università che è stata poi approfondita nel corso dell’intervento di Filippo Bencardino, rettore dell’Università del Sannio, che ha evidenziato come la crescita ed il radicamento dell’università sia determinato dalla creazione di nuovi servizi in grado di attirare una popolazione di studenti da fuori provincia. Apprezzamento per l’iniziativa è stato manifestato da Carmine Nardone, presidente della Provincia di Benevento, che ha rimarcato l’esigenza di legare lo sviluppo del Mezzogiorno a “strategie incentrate all’originalità. Per incidere sulle dinamiche economiche future – ha dichiarato il presidente Nardone – bisogna produrre innovazione originale”.A seguire i rappresentanti delle municipalità di Toledo e Bilbao hanno relazionato sulle tappe che hanno determinato lo sviluppo culturale del loro territorio. Particolare impressione ha destato il radicale cambiamento avviato dalla città di Bilbao dopo la crisi strutturale dell’industria siderurgica che ha messo in grave difficoltà l’economia locale alla fine degli anni ottanta. In un decennio la città spagnola ha radicalmente cambiato la propria fisionomia e la propria economia. Un cambiamento enorme reso esplicito dalle immagini proiettate in sala.Dopo l’intervento di Gennaro Masiello, presidente della Camera di Commercio di Benevento, il discorso di Ennio Cascetta, assessore ai Trasporti della Regione Campania ha chiuso la sessione mattutina del convegno. “Penso che questo sia il modo giusto – ha notato l’assessore regionale – per avviare un percorso di sviluppo territoriale. Dobbiamo uscire dai quei provincialismi che troppo spesso cozzano contro l’esigenza, ormai non trascurabile, di affrontare le tematiche secondo una visione europea. La metropolitana regionale, l’Alta Capacità sono tutti progetti che coinvolgono il territorio di Benevento e che influiranno in maniera determinate sul suo futuro. La responsabilità politica però – ha dichiarato ancora l’assessore Cascetta – deve saper individuare i progetti prioritari da realizzare. Deve, cioè, saper stabilire ciò che va fatto prima e ciò che invece può essere realizzato dopo. L’incontro di oggi organizzato dal Comune di Benevento è utile perché parte dalla considerazione e dal presupposto imprescindibile che nessuno può raggiungere risultati importanti senza avviare una fattiva cooperazione tra le istituzioni”.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here