Presentazione della rivista di storia locale “Airolae Caudinae Vallis”, edita dalla Pro Loco di Airola

0
4

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Interverranno: il presidente della Pro Loco di Airola Giacomo Rivetti, il direttore responsabile della rivista Filomena Marotta, l’assessore al Turismo della Provincia di Benevento Giorgio Nista, l’amministratore dell’Ente Provinciale del Turismo di Benevento Luigi D’Anna, il sindaco del Comune di Airola Biagio Supino e l’assessore alla cultura del Comune di Airola Silvio Riviezzo.Relazionerà il preside della Facoltà di Scienze Economiche dell’Università del Sannio Ennio De Simone.La rivista nasce da un progetto di un gruppo di appassionati studiosi di storia locale che gravitano intorno alla Pro Loco di Airola, un’associazione che da sempre è attenta alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale locale.Il Comitato di Redazione che è composto da Giacomo Rivetti, Marcello Ciervo, Andrea De Rosa, Giovanni Ianniello e Mario Esposito è fiducioso di riuscire a dare alle stampe quattro numeri all’anno, per dare spazio a chi è impegnato con metodo e rigore scientifico nella ricerca storica su Airola e sull’intera valle Caudina. “L’entusiasmo del presidente Giacomo Rivetti- ha scritto Filomena Marotta nell’introduzione alla rivista- quando racconta della sua Airola ti conquista e ti trascina. Da questo entusiasmo nasce “Airolae Caudinae Vallis” che per una precisa scelta del comitato di redazione spazierà nella narrazione fino ai primi anni del secondo dopoguerra, con articoli di carattere storico, che avranno finalità divulgative ma in cui troveranno spazio anche delle curiosità, che ci auguriamo possano dare spunto a nuovi filoni di indagine. Gli articoli sono scritti in prosa spedita e quindi la lettura è scorrevole e, speriamo, piacevole, perché da essa non solo si possa trarre diletto intellettuale, ma anche si possano approfondire le proprie conoscenze e la propria cultura. La Pro Loco di Airola dal 1988 si è contraddistinta per le ristampe di alcune opere anastatiche ormai introvabili e per aver provveduto a reperire i fondi per il restauro di una pala d’altare su tavola di quasi cinque metri quadri della chiesa della S.S. Annunziata,raffigurante la Madonna con bambino tra Sant’Antonio Abate e San Sebastiano che altrimenti sarebbe andata distrutta.Insieme alla rivista, martedì pomeriggio, sarà presentato anche il VII calendario annuale di foto storiche a tema sulla città di Airola.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here