I consiglieri comunali dell’UDC Gianfranco Ucci, Gennaro Santamaria, Mario Pasquariello, Antonio Reale, commentano con la seguente dichiarazione l’ord

0
25

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Infatti, è stata accolta la tesi da noi proposta di vedere pienamente coinvolto il consiglio comunale nelle vari fasi di elaborazione e adozione del piano. Così come sono state offerte ampie garanzie rispetto alla costituzione del comitato istituzionale che dovrà guidare il processo. Per quel che ci riguarda valuteremo con attenzione la composizione e il funzionamento che l’amministrazione vorrà dare a questo organismo. Il documento finale, scritto congiuntamente dai rappresentanti dei vari gruppi consiliari, ha determinato la giusta sintesi tra le iniziali posizioni espresse in sede di consiglio. Resta il rammarico per il fatto che non si sia verificata l’auspicata unanimità da parte dei rappresentanti dell’assemblea cittadina. Ci auguriamo che ciò possa accadere nei prossimi passaggi che il consiglio comunale dovrà affrontare relativamente all’adozione di questo importante documento di programmazione. Come abbiamo avuto modo di affermare nel corso del dibattito consiliare, come UDC non faremo mancare il nostro costruttivo contributo su questo argomento. Infatti, riteniamo che il Piano Strategico Cittadino costituisca una grande opportunità per la nostra comunità. Come tutti sanno, i prossimi fondi strutturali europei, legati alle annualità 2007/2013, saranno canalizzati attraverso questo importante strumento di programmazione. Pertanto, siamo interessati a partecipare attivamente all’individuazione delle linee di sviluppo possibile del nostro territorio. Ci auguriamo che lo stessa vogliano fare gli altri rappresentati politici ed istituzionali della nostra comunità. Allo stesso modo riteniamo indispensabile che, alla elaborazione del piano, partecipino tutte le rappresentanze professionali ed economiche del nostro territorio.”

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here