Candrina: \”Play-off alla nostra portata\”

0
5

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Il difensore giallorosso Marco Candrina, alla ripresa degli allenamenti, commenta fiducioso il girone di ritorno, anche se riconosce che l’impegno dovrà essere maggiore e che la squadra dovrà scendere in campo con la maggiore determinazione possibile, proprio partendo dalla gara contro il Foggia. I tre punti sono fondamentali: "Nella prossima gara, dobbiamo portare a casa i tre punti e ripetere le ultime prestazioni. Di conseguenza ci sarà il risultato. Il Foggia farà la sua partita, è un squadra di grande valore, ma noi dobbiamo concentrarci per prendere i 3 punti. Anche se con il Foggia sono stato capitano ed è una bella soddisfazione, adesso i capitani restano D’Anna e La Camera e porteranno avanti questa tradizione che è iniziata dalla partenza del campionato". Candrina continua parlando della ripresa degli allenamenti:"Penso che per noi sarebbe stato meglio giocare e non smettere con le festività natalizie, perchè quando ci si ferma recuperare la concentrazione è difficile. Comunque, in questi giorni, abbiamo lavorato sul possesso palla e abbiamo cercato di apprendere al massimo ciò che i mister hanno voluto insegnarci. Stiamo cercando di aumentare l’intensità, che all’inizio mancava". Un commento sul girone di ritorno:"Rispetto all’andata è più difficile, perchè ci sono squadre che si devono salvare. A livello ambientale non dobbiamo preoccuparci, infatti lo scorso anno il Benevento ha affrontato anche campi più importanti. Dobbiamo mettere tutte le nostre forze perchè credo che possiamo raggiungere i play-off". Il difensore conclude parlando del prossimo avversario:"Di recente il Foggia ha giocato con il 4-4-2. E’un modulo che se fatto bene può essere pericoloso. Negli ultimi due anni ha fatto una politica i giovani, ma quest’anno è cambiato qualcosa anche perchè qualcuno è andato via. Foggia è una piazza importante con un pubblico fantastico. Infatti ritorno sempre con piacere, ho degli ottimi ricordi. Mi hanno fatto sentire un giocatore importante e mi sembrava di giocare in serie A".

Stefania Fina per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here