Derby amaro per la Magic Team

0
13

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Il sodalizio del Presidente Di Nunzio ancor privo di Moccia, parte forte raggiungendo anche i 5 punti di vantaggio nella prima frazione di gioco (12 – 17), ma i canestri di Credendino e Grimaldi annullano il divario e anzi nella seconda frazione, complice anche una serie di quattro palle perse consecutive,i padroni di casa provano a scappare via raggiungendo anche i 10 punti di vantaggio, prima che una bomba di Paci e due tiri liberi di Iannicelli riportino a contatto la Magic sul 40 – 35, punteggio con il quale le squadre andranno all’intervallo lungo.
Il terzo quarto vive di agonismo e intensità, con un punteggio bloccato per 2 minuti, prima che i virtussini, grazie a due bombe di Sergio e Ausiello, raggiungano le 11 lughezze di vantaggio. Un canestro di Danzi (saranno 15 a fine partita per lui, conditi da 12 rimbalzi e ben 5 stoppate), una bomba di Paci, subito bissata da Iannicelli portano gli uomini di coach Casadio sul -3, ma è una fiammata effimera subito spenta dai padroni di casa.
L’ultima frazione verrà ricordata più che per il basket giocato per una rissa che a 3 minuti dal termine ha visto coinvolti diversi atleti delle due squadre: una fallo di Iannicelli su Credendino (giudicato antisportivo) ha visto la reazione del capitano ospite, cha ha scatenato la furia di Novatti che colpiva al naso il giocatore della Idnamic e veniva prontamente espulso. Un gesto deprecabile e da condannare in maniera ferma e decisa, e non può essere una scusante il continuo trash talking fatto di provocazioni perpretato dallo stesso Credendino nei confronti di Novatti e della panchina della Magic Team: un derby è anche questo.
Un finale amaro, non tanto da un punto di vista sportivo, in una partita bellissima, carica di tensione, ma che quasi tutti i contendenti hanno giocato con una correttezza esemplare.
Ora la testa di Paci e compagni è rivolta a Salerno, dove, per la prima giornata di ritorno c’è da affrontare un Delta in grande spolvero, reduce dalla vittoria esterno contro Venafro e ulteriormente rinforzato dall’arrivo del bravo Beatrice.
Un banco di prova importante, per dimostrare che la voglia di vincere e la cattiveria agonistica, mostrata solo a tratti contro i cugini, rimangono le armi principali di un gruppo che non è mai piaciuto agli addetti ai lavori e forse anche per questo da fastidio così in alto in classifica.
 
Idnamic Benevento  – Magic Team Benevento  77 – 62
 
Idnamic Benevento: Sergio 7, Gaido 8, Grimaldi 11, Piscitelli 15, Credendino 19, Ausiello 11, Cavallaro 6, Cavalluzzo, Luongo, Pastore NE, Bocchino NE All. Leonetti
 
Magic Team 92: Paci 18, Novatti 13, Iannicelli 7, Cupito 7, Danzi 15, Camera 2, Catillo, Buontempo, Moccia NE Liguori NE All. Casadio
 
Arbitri: Perrone e Luca di Catania.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here