DOPO TRE VITTORIE CONSECUTIVE IL BENEVENTO SFIDA IL FOGGIA. DIRETTA STADIO SU TV7 ALLE 14.00

0
7

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Mezzo campionato se n’è andato, con i risvolti che tutti conosciamo e un Benevento che, ancora una volta, è costretto a inseguire. La squadra giallorossa però, nelle ultime tre giornate, ha ripreso a macinare gioco e punti, riducendo il ritardo dalla zona play-off a sole cinque lunghezze, una rincorsa interrotta solo dalla sosta natalizia, durata oltre venti giorni. Uno stop che, nonostante il momento positivo attraversato dai sanniti, potrebbe rivelarsi rigenerante sotto il profilo fisico, ma anche, e forse soprattutto, dal punto di vista tecnico-tattico, con Imbriani e Martinez che hanno finalmente avuto a disposizione il tempo giusto per poter inculcare al meglio e più approfonditamente le loro idee calcistiche. Se sarà o meno un Benevento tirato a lucido lo dirà solo il campo, ma a giudicare da quanto visto in questi giorni, si può senza dubbio affermare di essere sulla strada giusta, quella che deve portare necessariamente al riscatto. Ma l’esame è di quelli difficili da affrontare perché di fronte ci sarà un Foggia che, nonostante le tante assenze e la sorprendente cessione di Coletti, appare rinfrancato dalla cura Stringara e dagli ultimi due risultati positivi conquistati contro Ternana e Pavia. Un Foggia che, numeri alla mano, viaggia meglio in trasferta, visto che dei 22 punti finora accumulati, ben 13 sono stati conquistati lontano dallo "Zaccheria", il frutto di 3 vittorie, 4 pareggi e appena 2 sconfitte. La rivoluzione tattica di Stringara ha avuto benefici soprattutto per quanto riguarda l’equilibrio generale della squadra che prima lasciava evidentemente il fianco ai contropiede degli avversari e che ora invece, grazie a un atteggiamento decisamente più accorto, riesce a non farsi infilare troppo facilmente. Certo, resta il problema del gol – quello del Foggia è il quinto peggior attacco del girone -, ma questo si potrà risolvere solo andando a pescare sul mercato gente capace di fare la differenza sotto porta, visto il fallimento degli investimenti fatti con i vari Tiboni e Giovio. Per il Benevento però sarà troppo importante fare risultato domani, per distanziare ulteriormente proprio i satanelli, per dare continuità a quanto di buono fatto nelle recenti uscite, ma anche per iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno. Con una vittoria, ovvio.

Massimiliano Mogavero per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here