Luisi: \”E\’ stata una scelta di cuore\”

0
5

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Alla fine Carlo Luisi ce l’ha fatta a tornare nella piazza che più di tutte gli ha trasmesso qualcosa per la sua gioia e quella dei tifosi. Si perché Carlo è vero che con questa maglia non ha mai giocato nel campionato cadetto, categoria in cui ha sempre militato dall’estate del 2003 ad oggi ma è pur vero che con questi colori ha vinto un play off, un play out, ha conquistato due salvezze bellissime all’ultima giornata, ha fatto gol all’Avellino all’ultimo minuto evitando l’amara sconfitta di un derby interno e prima di lasciarci per spiccare il volo con tante lacrime per i dovuti saluti ha partecipato al campionato della salvezza tranquilla del 2003. Oggi a distanza di quasi nove anni è tornato e nella conferenza di presentazione gli viene chiesto subito com’è nata questa trattativa. "È nata all’improvviso, ero in macchina e stavo andando a firmare con un’altra squadra, ma appena mi è giunta la telefonata non ci ho pensato due volte. Con la società ho trovato subito l’accordo. Tornare qui e sentire i cori dei tifosi evidenzia di aver lasciato qualcosa di buono. Il Benevento ha una grande società alle spalle e se ho scelto di ritornare è anche per la presenza del mister. Per quanto concerne la mia condizione fisica, mi sono allenato fino a due settimane fa con il Carpi, certo mi manca il ritmo partita ma questo si acquisisce giocando". Gli viene chiesto chi conosce dei nuovi compagni. "Oltre al mister conosco De Vezze, D’Anna, Anaclerio e Cipriani". In merito al girone del Benevento. "Essendomi allenato, come già detto in precedenza con il Carpi, ho avuto modo di vedere qualche partite e posso dire che è un campionato molto equilibrato e avremo modo di dire la nostra". In chiusura gli viene chiesto se in questi nove anni di lontananza ha avuto modo di seguire le sorti del Benevento. "Si l’ho seguito e ci sono rimasto molto male quando ha perso la finale play off per la serie B. Benevento purtroppo è una piazza un po’ sfigata ma nonostante ciò vive di calcio e ti responsabilizza".

Roberto Corrado per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here