PEPE: NESSUNA SENSIBILITA\’ DA PALAZZO SANTA LUCIA

0
17

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

 Da palazzo Santa Lucia, come è ormai abitudine, il presidente Caldoro non ha avvertito nemmeno la sensibilità di realizzare un accertamento, anche solo telefonico, per sincerarsi delle condizioni di intervento messe in piedi per fronteggiare l’emergenza ed assicurare i cittadini di Benevento". E’ quanto sostiene il sindaco di Benevento, Fausto Pepe. "Non può colmare – prosegue il sindaco – una distrazione istituzionale tanto grave, e perpetrata ormai sin dal suo insediamento, con un video messaggio lasciato sul suo blog. Questo tipo di attenzione, evidentemente insufficiente e non appropriata, appare più consona a produrre una speculazione mediatica che all’adempimento dei doveri istituzionali di un Governatore di Regione. Ci sono interi territori, e la provincia di Benevento purtroppo può classificarsi in cima alla poco onorevole graduatoria, che attendono adeguate risposte dalla Giunta regionale. Da quando Caldoro guida la Campania, Benevento e Napoli sono diventate distanti come mai era successo in passato: una percezione legata a precise sensibilità istituzionali e politiche, ma anche un dato fisico facilmente misurabile". "Con la regia di Caldoro, in questi mesi – continua Pepe – abbiamo affrontato la riduzione drastica del trasporto pubblico, a cui si sono aggiunti i tagli al sistema sanitario, lo stop ai finanziamenti europei, la riduzione della spesa corrente, il tradimento di ogni programmazione. Non è solo colpa della crisi". "A quasi 150 giorni dall’unica visita fatta da Caldoro nel Sannio e alla luce dell’emergenza ‘neve’ che in questi giorni ha funestato città e provincia, il governatore non ha trovato altro modo per dimostrare la sua apprensione che diffondere via web un videomessaggio. E’ davvero troppo poco: Benevento ed il Sannio meritano molto di più", conclude il primo cittadino di Benevento. (ANSA).

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here