Luisi: \”Sabato vincerà chi ha più motivazioni\”

0
4

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

In conferenza Carlo Luisi si è mostrato abbastanza agguerrito. Si ritiene pronto a scendere in campo, e a lottare per ogni partita che si presenterà. A suo avviso, sabato, chi avrà meno paura di raggiungere il risultato, avrà la meglio:"Contro il Sorrento, andiamo a giocarci un derby. Teniamo a fare bella figura soprattutto dopo le due sconfitte. Un risultato positivo potrebbe permetterci di restare attaccati al carro dei play-off. Sulla carta, noi siamo superiori agli altri. Ogni partita è una guerra e dobbiamo giocare con l’umiltà di chi si deve salvare. Seguendo questa mentalità possiamo raggiungere i risulati sperati. Vedere il Benevento al di sotto delle altre squadre da fastidio". Con riferimento alla sua condizione fisica, il giocatore aggiunge:"Credo di stare in una condizione accettabile, quindi se vengo chiamato in causa sono pronto. Non gioco da diverso tempo, ma darò il 100% come sempre. Se sabato entrerò in campo dall’inizio, giocherò al massimo dal primo minuto. Se entrerò in seguito, darò lo stesso il 100%". Luisi continua parlando dei mister:" Ho trovato due allenatori in gamba, persone vere che lavorano con impegno e dedizione. Da parte nostra c’è massimo rispetto. Chiamavo il mister per nome quando giocava con me, adesso lo chiamo mister. La carriera dei due allenatori dipende anche da noi. Vogliamo regalare ai mister e alla società grandi soddisfazioni". Il giocatore giallorosso conclude parlando della squadra e della gara contro il Sorrento:"Le partite si vincono sul campo. Incontri la prima o l’ultima in classifica, contano soltanto i tre punti. Il Sorrento ha giocatori importanti, come Ginestra, ma anche noi abbiamo ottimi elementi. Chi avrà meno paura di raggiungere il risultato avrà la meglio. Dopo due sconfitte dobbiamo giocare per riscattarci. Ci stiamo preparando per non commettere più errori, lavorando soprattutto sulla mentalità. Nella scorsa gara la partita si è ribaltata in un attimo, ma la squadra ha giocato cercando di dare il massimo. Dobbiamo andare a Sorrento e giocare a viso aperto. Dobbiamo aggredire gli avversari senza avere paura. Il campo è piccolo quindi i ritmi saranno abbastanza alti". Luisi termina la conferenza con una battuta su Cipriani:"E’un giocatore importante per il nostro modo di giocare. Non è ancora al 100%, ma spero che ritorni presto. Le partite vengono giocate dal collettivo. Si vince tutti insieme. Spero che sabato la squadra porterà a casa i tre punti, con o senza di me".

Di Stefania Fina per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here