Prelievo multiplo di organi al Rummo di Benevento

0
105

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Al paziente, trasferito dall’Ospedale di Castellammare di Stabia con una grave emorragia da rottura di un aneurisma cerebrale, è stata diagnostica la morte encefalica e quindi considerato potenziale donatore di organi.
Il delicato e complesso percorso diagnostico ed organizzativo è stato coordinato dal dott. Giuseppe Rivellini, responsabile del Coordinamento Locale per i Prelievi d’organo del “Rummo”. Nella sola fase di accertamento della morte cerebrale e di preparazione e supporto al prelievo sono stati coinvolti circa 50 operatori del Rummo tra medici specialisti, infermieri, tecnici e personale vario.
Sono stati prelevati: il fegato, i 2 reni e le cornee. Gli organi sono stati già trapiantati a pazienti in lista d’attesa nella Regione Campania (a Napoli il fegato, ad una donna di 57 anni, ed un rene, ad un uomo di 42 anni, a Salerno un rene, ad una donna di 38 anni).

Le poche dichiarazioni di volontà e le opposizioni dei familiari rappresentano ancora un momento critico per la donazione di organi soprattutto nella nostra Regione. Ciònostante la credibilità e l’impegno professionale degli operatori ha consentito al Rummo in 10 anni (nel 2002 il primo prelievo) di essere uno degli ospedali più virtuosi nell’ambito della donazione e prelievo di organi della Campania.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here