ARRESTATI ESPONENTI DEL CLAN SPARANDEO

0
16

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Sparandeo deve scontare una pena di 3 anni e mezzo per una condanna per concorso in tentata estorsione relativa al periodo aprile-giugno 2009. il pregiudicato era stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver tentato di imporre una tangente a due imprenditori edili del napoletano che stavano realizzando alcuni immobili a Benevento.

A distanza di poche ore, un altro esponente del “Clan” Sparandeo è caduto nella “rete” dei Carabinieri: nella notte, infatti, i militari in forza alla Stazione di San Leucio del Sannio hanno catturato Sparandeo Corrado, cinquantaquattrenne, pluripregiudicato ed indicato come capo dell’omonimo sodalizio criminale.

Dallo scorso mese di dicembre, infatti, l’uomo era ricercato in quanto si era volontariamente sottratto alla esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso nei suoi confronti dall’Autorità Giudiziaria: gli uomini dell’Arma, perciò, da tempo erano sulle sue tracce, studiandone il "profilo" e cercando di individuarne i possibili spostamenti ovvero i luoghi ove potesse nascondersi.

Diversi i servizi “mirati” poste in essere: e, finalmente, è arrivato il giusto premio all’impegno profuso che si è concretizzato, per l’appunto, nella “consegna” del pregiudicato alla Casa Lavoro di Sulmona (AQ), come disposto dai Giudici.

Le specifiche attività investigative hanno consentito di rintracciare Sparandeo nel comune di San Leucio, precisamente nella Frazione Maccabei, ove è stato tratto in arresto all’interno di un’abitazione.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here