2-0 al Pisa: missione compiuta per i giallorossi

0
2

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Nella partita delle assenze vince il Benevento che approfitta del doppio turno casalingo e degli stop di Sorrento e Carpi per riportarsi a soli tre punti dalla tanto agognata zona play-off. E’ una giornata di verdetti quella appena conclusa: innanzitutto, la notizia più importante è che la squadra giallorossa è viva, nonostante una prestazione ancora una volta non brillantissima; l’altro verdetto è che il "Vigorito" ritorna ad avere un effetto positivo e questo potrebbe essere un fattore decisivo per il finale di stagione, visto che probabilmente la rincorsa agli spareggi si deciderà proprio dagli esiti delle gare interne. Tornando alla partita di oggi, gli uomini di Imbriani liquidano la pratica Pisa non senza un pizzico di buona sorte: già al 7′, infatti, i padroni di casa passano in vantaggio grazie a una goffa autorete di Benvenga che, nel tentativo di spazzare l’area piccola dopo un colpo di testa di Rajcic, manda la sfera nella propria porta, con Pugliesi che può solo restare a guardare. L’immediato vantaggio potrebbe far pensare a una partita più spettacolare, giocata a viso aperto, ma le aspettative vengono presto disattese: infatti, il Benevento come al solito "sequestra" la palla, ma non riesce ad affondare con il Pisa che spesso alza la propria linea di pressing, lasciando poco spazio alle iniziative dei giallorossi. Nella ripresa, però, il canovaccio tattico cambia completamente: in apertura, gli uomini di Imbriani sprecano un incredibile contropiede, con Montini che sbaglia il tocco decisivo per Cia, facendo sfumare una potenziale occasione da gol. Gli ospiti entrano in campo con un’impostazione diversa: negli spogliatoi, Pane ridisegna la sua squadra avanzando Ilari nella posizione di trequartista alle spalle della coppia Perna-Tulli, con Favasuli che affianca in mediana Obodo. Dopo i primi venti minuti, i nerazzurri sembrano prendere campo, dando l’impressione di poter colpire da un momento all’altro. Imbriani intuisce le difficoltà e manda in campo Kanoute al posto di un disastroso La Camera: il giovane senegalese va a piazzarsi tra le linee. Con l’ingresso di Kanoute, il tecnico giallorosso prova a far arretrare nuovamente la posizione di Ilari che alle spalle delle due punte sembra poter dar fastidio. Una mossa che dà gli effetti sperati. Subito dopo la sostituzione, il Benevento ha una doppia incredibile occasione per chiudere la contesa, ma la spreca: è il 24′ quando D’Anna salta Pugliesi e a porta vuota non riesce a colpire il pallone, facendosi ingannare dal rimbalzo; arriva allora Montini che calcia a botta sicura, ma colpisce Bizzotto appostato sulla linea. Passano due minuti e la cosa si ripete, stavolta a parti invertite: è l’ex Colombini a tirare dal cuore dell’area di rigore dopo un’uscita errata di Gori, ma stavolta appostato sulla linea c’è un provvidenziale Siniscalchi, che calcia lontano la palla e le paure dei tifosi giallorossi. Dopo questa fase di gioco decisamente vibrante, l’arbitro Bruno, al 35′, concede un calcio di rigore abbastanza generoso ai padroni di casa per un fallo piuttosto dubbio di Sodano su Pintori: sul dischetto si presenta Altinier che però calcia molto male e permette la parata a Pugliesi che addirittura blocca a terra. L’ultimo brivido arriva al 42′ quando Obodo colpisce di testa nell’area sannita, ma manda alto. E così al 50′ da un contropiede di Sy, arriva il raddoppio del Benevento con Altinier che chiude la contesa definitivamente e si riscatta dopo l’errore dal dischetto.

BENEVENTO (4-3-3): Gori; D’Anna, Siniscalchi, Rinaldi, Frascatore; La Camera (65′ Kanoute), Rajcic, De Vezze; Cia (83′ Sy), Montini (71′ Altinier), Pintori. A disp.: Mancinelli, Porcaro, Candrina, Luisi. All.: Carmelo Imbriani

PISA (3-5-2): Pugliesi; Sodano (85′ Scampini), Colombini, Bizzotto; Benvenga, Ilari (70′ Gatto), Obodo, Favasuli; Perna (78′ Perez), Tulli. A disp.: Sepe, Raimondi, Buscaroli, Ton. All.: Alessandro Pane

Marcatori: 7′ aut. Benvenga, 95′ Altinier
Arbitro: Diego Bruno di Torino
Assistenti: Mandis di Palermo – Ruggirello di Trapani
Ammoniti: D’Anna, Rajcic, Sodano, Bizzotto e Benvenga tutti per comportamento non regolamentare
Note: presenti circa 2000 spettatori (un centinaio da Pisa). Angoli: 7-4. Fuorigioco: 8-1. Recupero 1′ pt, 5′ st
Massimiliano Mogavero per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here