ARRESTATI QUATTRO CORRIERI CON 9 KG HASHISH

0
4

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

La droga, suddivisa in 90 panetti, era nascosta nei pannelli degli sportelli anteriori dell’auto, che è stata sequestrata insieme ad un’altra autovettura che fungeva da staffetta.

 90 PANETTI HASHISH E QUATTRO ARRESTATI E’ IL BILANCIO DELL’AZIONE DI CONTRASTO IN MATERIA DI STUPEFACENTI CHE CONTINUA SENZA SOSTA DEI CARABINIERI DI BENEVENTO.

 

     L’operazione antidroga, protrattasi per tutta la notte, che ha visto impegnato i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo dei Carabinieri di Benevento, si è tradotta nell‘arresto con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti di quattro persone, tre di Benevento ed una della provincia di Napoli:

       ROMANO Luigi, beneventano 53 enne, già noto alle forze dell’ordine;

       BOTTICELLI Mirco, beneventano 18enne;

       DIMONTI Daniele, beneventano 35enne;

       SESTILE Luigi, 27enne, originario di Villaricca (NA).

 

L’attività di polizia giudiziaria ha preso le mosse da opportuni  servizi di osservazione e controllo mirati al contrasto dello spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti. In tal senso, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del locale Reparto Operativo unitamente a quelli del Radiomobile della Compagnia di Benevento, all’uscita del casello autostradale di Benevento-Castel del Lago, hanno, dapprima bloccato due autovetture, due OPEL CORSA, una di colore nero e l’altra di colore bleu, con tre persone a bordo nella prima ed una nella seconda. Successivamente, le due auto con i quattro occupanti, venivano fatte convergere presso la Caserma di questo Comando Provinciale per i riscontri investigativi del caso. Nel corso della accurata perquisizione veicolare dei due mezzi, i militari riuscivano a scoprire che all’interno della Opel Corsa bleu nelle intercapedini degli sportelli anteriori erano stati occultati n.9 pacchetti contenenti 10 panetti ciascuno di hashish,  90 panetti di circa 100 grammi ciascuno, per un peso totale di 9,050 kg si sostanza stupefacente. La droga era stata nascosta dietro i pannelli interni che erano stati smontati e poi rimontati con un apposita chiave esagonale. Tutta la droga rinvenuta, unitamente alle due autovetture OPEL CORSA veniva sottoposte a sequestro giudiziario.

      Nel corso delle successive incombenze di polizia giudiziaria presso l’abitazione del Botticelli i carabinieri rinvenivano e sequestravano altro materiale probante l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, infatti all’interno di una valigetta metallica e nel resto dell’abitazione scoprivano:

           una pistola giocattolo modificata e priva di tappo rosso con caricatore e 6 proiettili;

           circa 7 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina;

           4 semi di cannabis;

           1gr di hashish;

           un bilancino digitale di precisione;

           un fornellino a becco, due coltelli per il taglio dello stupefacente e altro materiale vario per il confezionamento delle dosi dello stupefacente.

 

      Pertanto, i quattro sopra citati, venivano dichiarati in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e tradotti presso la Casa Circondariale di Benevento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.   Mentre, altro giovane, S.L. ventenne beneventano, presente all’interno della casa del Botticelli, veniva denunciato in stato di libertà per i medesimi reati.

 

     Come dimostrano tali attività repressive unitamente a quelle di carattere preventivo, continua l’attenzione e l’impegno dell’Arma del Comando Provinciale di Benevento nel contrasto all’uso ed allo spaccio di stupefacenti, questa volta, una importante e brillante operazione antidroga che ha tolto circa 10 mila dosi da immettere nel mercato,  per un valore al dettaglio di circa 100 mila euro, confermando la diffusione della droga soprattutto nel mondo giovanile.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here