PERSEGUITA INTERA FAMIGLIA PER LITE CONDOMINIALE, ARRESTATO

0
20

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

L’uomo è ritenuto responsabile di atti persecutori, lesioni, ingiurie e danneggiamenti. I fatti sono cominciati circa un anno fa, quando l’uomo ha reso la vita impossibile ad una famiglia dello stesso stabile in cui abita, scaturiti per motivi condominiali legati alla chiusura di un cancelletto di ingresso ai box auto. Diversi episodi, infatti, hanno cagionato, hanno accertato i carabinieri, “un perdurante e grave stato d’ansia o di paura, peraltro riscontrato documentalmente, oltre a ingenerare un fondato timore anche per l’incolumità fisica della persona offesa e dei propri familiari, costringendolo ad alterare, per comprensibili ragioni di prudenza, le proprie condizioni di vita, procurandosi una compagnia ogni volta che usciva di casa”. Dopo le prime denunce della vittima la situazione è degenerata. Numerose sono, infatti, le situazioni in cui la vittima e alcuni suoi componenti familiari sono stati fatti oggetto di “minacce e ingiurie plateali e violenti” da parte dello stesso uomo, che, in un caso in particolare, gli ha causato delle lesioni colpendolo con un casco da moto ed un calcio. (ANSA). W10-SS/

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here