PROVINCE: TUTTO ANCORA DA DECIDERE PER BENEVENTO

0
9

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

 

La Provincia di Benevento potrebbe sparire e, dunque, in mancanza di un’ipotesi di riordino territoriale, la strada da seguire, indicata dalla Conferenza permanente Regione Campania-Autonomie locali, è quella di chiedere, attraverso la Giunta, una deroga al Governo per ‘salvare’ Benevento. L’ultimo degli incontri della Conferenza si è tenuto oggi e al termine, registrata la mancata disponibilità di Comuni confinanti di passare da una Provincia all’altra, la decisione è stata di tentare la strada della deroga. Domani la proposta sarà trasmessa alla Giunta che dovrà, a sua volta, inoltrarla al Governo. Tutto rimesso, dunque, nelle mani dell’esecutivo nazionale. "Sarà invitato il Governo a considerare che la Regione Campania, in base a parametri quali i sei milioni di abitanti e gli assetti territoriali, possa avere 5 Province – ha affermato Pasquale Sommese, assessore regionale ai Rapporti con le Autonomie locali – e di poter rinviare la discussione sulla città metropolitana all’interno di una perimetrazione che non vede solo i confini della nostra Regione, ma di tutte quelle del Mezzogiorno". Di fatto, al Governo, "diremo che Benevento non ha i requisiti richiesti e che non abbiamo registrato, da parte delle altre Province né dei Comuni compenetranti, la possibilità di far rientrare Benevento in quei parametri". "La nostra contentezza sarebbe stata un’altra – ha commentato Aniello Cimitile, presidente dell’Ente provinciale sannita – quella, cioé, che la solidarietà dichiarata fosse divenuta solidarietà nei fatti". La soluzione di oggi è, in ogni caso, "intelligente". Ma Cimitile avverte che comunque "la decisione finale spetterà al Parlamento e non al Governo". Il decreto sulla spending review convertito in legge al momento è frutto di una deliberazione del Consiglio dei ministri e "l’ultima parola sull’accorpamento sarà del Parlamento". "Vogliamo vedere i nostri deputati e senatori – é la sfida di Cimitile – di fronte alla diversità di posizione tra Governo e Enti, da che parte si schiereranno". Un discorso che, ha spiegato, non vale solo "per i parlamentari della Campania, ma per quelli di tutta Italia" visto che il tema dell’accorpamento delle Province coinvolge il Paese. "La partita si chiude in Parlamento – ha rimarcato – e di fronte a dichiarazioni di incostituzionalità, legittimità, confusione e alle proposte più svariate che arriveranno dai territori vogliamo vedere i parlamentari che decisione prenderanno". "Siamo alla vigilia della campagna elettorale – ha concluso -Se voteranno a votare queste cose, con che faccia torneranno nei territori a chiedere il voto".

Per Zinzi,presidente Provincia Caserta "Solo un’impugnativa del provvedimento governativo da parte della Regione Campania può tutelare l’esistenza della Provincia di Benevento. Non si può certo pensare di salvare la Provincia sannita togliendo Comuni e fette di territorio alle altre province".

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here