Martinez: \”Oggi per me è un giorno speciale\”

0
2

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Oggi per me è una gioia immensa aver visto Carmelo qui con noi. Appena è arrivato gli ho detto che le vacanze sono finite, per tale motivo l’ho messo subito a lavoro, analizzando insieme schemi e tattiche. È un ragazzo che merita tutto il nostro sostegno. Non vediamo l’ora che torni a mettere la tuta per dirigere gli allenamenti". Chiusa questa gioiosa parentesi, si è cominciati ad analizzare le varie tematiche, iniziando dal possibile mal di notturna che attanaglia la squadra: "Sinceramente non faccio caso a queste cose, anche perchè non sono scaramantico. Certo giocare in anticipo o in posticipo può provocarci dei fastidi, perchè cambia la programmazione settimanale. Questo però non è assolutamente un alibi, siamo in un campionato professionistico e tali situazioni bisogna metterle in preventivo. Finora abbiamo avuto un calendario difficile, e speriamo di poter far bene come accaduto a Carrara, anche perchè i ragazzi sono in forma. Sono sicuro che anche a Gubbio faremo una grande partita". Il mister ha poi continuato ad analizzare vari aspetti che riguardano la sua squadra, soffermandosi in particolar modo sul reparto offensivo: "Credo che siamo in crescita sia dal punto di vista fisico, e di questo bisogna darne atto al professore Franzetti per l’ottimo lavoro che sta svolgendo, sia dal punto di vista tecnico, giocando un buon calcio, ma anche dal punto di vista tattico, mostrando partita dopo partita sempre più equilibrio. Per quanto concerne l’attacco parto dal presupposto che la coppia titolare dovrebbe essere Altinier – Marchi. Oltre loro però ci sono altri giocatori di grande valore, che quando chiamati in causa danno il loro contributo. Lo stesso Marchi non era affatto previsto che giocasse tutti quei minuti contro il Barletta, per tale motivo ieri è stato a riposo, ma a Gubbio ci sarà". A tal proposito si è soffermato sulle caratteristiche degli umbri: "Sono una squadra con giocatori importanti, che giocano un calcio verticale, noi andremo lì a giocare la nostra partita con intelligenza e giusta cattiveria". In chiusura gli è stato chiesto se contro gli eugubini verrà riproposta la difesa a tre:  "Per giocare con la difesa a tre, bisogna avere determinate caratteristiche. Verrà riproposta quando le situazioni di gioco lo consentono, mercoledì è stata attuata per dare minutaggio ai giocatori finora poco utilizzati". 

Roberto Corrado per LoStregone.net

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here