BOTTI DI FINE ANNO. UN ARRESTO DELLA GUARDIA DI FINANZA. IL COL. MARAGONI OSPITE DI TV7

0
29

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Questa mattina militari della sezione mobile del nucleo di polizia tributaria hanno sequestrato a Montesarchio 350 “botti” alcuni dei quali importati dalla Cina ed altri di illecita produzione. Tra essi oltre a 4 batterie da 100 colpi cadauna, 300 “cobra”, 14 “tric trac”, ben 33 delle famigerate “cipolle” vere e proprie bombe da 250 grammi di polvere attiva ciascuna.

Tutto il materiale, che data la quantità era estremamente pericoloso, era detenuto e stipato, senza alcuna precauzione e misura di sicurezza, all’interno di una abitazione.

L’intervento dei militari è scattato prima che i fuochi fossero immessi sul mercato illegale e clandestino nel quale tutti, anche i minorenni, possono acquistarlo.

Per il responsabile, un 38enne di Montesarchio, è scattato l’arresto per illecita detenzione e commercio illegale di materiali esplodenti.

Nei prossimi giorni i controlli saranno intensificati per verificare la corrispondenza dei materiali posti in vendita con i requisiti di sicurezza previsti dalle vigenti normative per evitare che giochi pirotecnici di provenienza illecita, spesso a basso costo, possano essere commercializzati e causare incidenti.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here