Fausto Pepe: “Nel 2012 abbiamo raggiunto molti traguardi importanti”

0
95

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Ad affermarlo nella consueta conferenza stampa di fine anno è stato oggi il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, che ha ricordato come Benevento abbia scalato ben 14 posizioni nella classifica de Il Sole 24 Ore relativa alla qualità della vita: “Scorrendo si evince che siamo primi in Campania e che nella graduatoria relativa alle politiche ambientali siamo la prima città del centro-sud. Certo, c’è il dato relativo al turismo che ci penalizza, nonostante gli sforzi compiuti, e che ci impone di intensificare ulteriormente il nostro impegno”.

 

Il sindaco ha poi ricordato le conseguenze della crisi economica sul tessuto cittadino e i rischi connessi alle infiltrazioni malavitose. Pericolo, quest’ultimo, che impone grande attenzione da parte del Comune. “Non esiste una ricetta unica per uscire dalla crisi – ha spiegato il sindaco – ma varie iniziative da mettere in campo nei prossimi mesi. A gennaio sottoscriveremo il “Contratto Benevento” con le forze sociali ed economiche del territorio, a cui stiamo lavorando dalla scorsa estate”.

 

Pepe ha poi ripercorso le principali tappe che hanno caratterizzato il 2012: dall’accesso al cosiddetto “decreto salva enti” in conseguenza dei debiti accumulati nelle passate gestioni amministrative, ai 5 milioni destinati alle politiche sociali e di contrasto alla povertà, dall’approvazione definitiva del Puc (che contribuirà a far ripartire il comparto edilizio) e dell’housing sociale, ai 15 milioni spesi per l’ambiente e ai 5 milioni destinati al trasporto pubblico locale (in una fase in cui, è bene sottolinearlo, altrove si è solo proceduto a fare tagli). Né va dimenticato che in materia di tributi abbiamo scoperto tanti evasori recuperando circa 350.000 metri quadri ai fini dell’imposizione della Tarsu e che la città di Benevento è stata tra le più attive dal punto di vista dei lavori pubblici grazie ai circa 30 milioni ottenuti nell’ambito del PIU Europa, che hanno consentito di far partire i lavori e le gare d’appalto relative all’interscambio di Santa Colomba, al recupero della Colonia Elioterapica, al completamento della scuola Moscati, alla Spina Verde, alla riqualificazione del Rione Ferrovia e del Ponte Vanvitelli”.

 

Il sindaco ha poi ricordato i miglioramenti conseguenti la nomina del nuovo comandante del Corpo di Polizia Municipale, la pedonalizzazione di piazza Castello, l’approvazione del regolamento edilizio (il precedente risaliva al 1977). Risultati conseguiti nonostante il sottodimensionamento della macchia comunale per il sopravvenuto pensionamento di molti dipendenti (per la prima volta si è scesi sotto le 400 unità a fronte di un fabbisogno di circa 600).

 

Il sindaco, infine, nel preannunciare un ulteriore impegno per l’attuazione del Piano della trasparenza e l’ultimazione del Documento di orientamento strategico ha anche evidenziato che, a differenza di altri colleghi, non si è dimesso dalla carica per correre alle elezioni politiche: “Credo che fare il sindaco rappresenti la sfida più importante e, statene certo, lo farò fino all’ultimo giorno del mio mandato”.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

ARTICOLI CORRELATI

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here