OPERAZIONE ANTIDROGA DEI CARABINIERI. 3 PERSONE ARRESTATE PER POSSESSO DI 300 GR. DI COCAINA PURA E 20 GR. DI MARIJUANA .

0
12

I Carabinieri, infatti, da tempo tenevano sotto controllo alcuni soggetti ed oggi al termine delle attività info investigative, ritenendo potesse concretizzarsi una grossa attività di spaccio di droga, hanno predisposto tutta una serie di mirati servizi al fine di identificare i possibili corrieri e di conseguenza anche gli acquirenti.

La coppia di Arzano (NA) PALO Mario 51enne e BUSSOLA Cristina 48enne, sono stati intercettati dai militari nella periferia di Benevento, mentre consegnavano a PETRUCCIANI Alessia, già nota agli operanti per essere la moglie di Piscopo Giovanni, già arrestato dai carabinieri, attualmente detenuto per stupefacenti, un pacco sospetto.

Immediato l’intervento da parte dei Carabinieri che hanno proceduto a bloccare i tre prevenuti ed hanno sequestrato l’involucro contenente 300 grammi di cocaina purissima, avvolta in una busta di cellophane termosaldata e 20 grammi di marijuana. La cocaina sequestrata, opportunamente tagliata avrebbe consentito di immettere sul mercato oltre 1000 dosi.

Inoltre, in dosso alla coppia di Arzano, che verosimilmente fungevano da corrieri, è stata rinvenuta la somma in contanti di 2.500,00 euro in banconote di vario taglio.

A casa della Petrucciani, invece, è stato rinvenuto un bilancino di precisione, di quelli utilizzati per pesare lo stupefacente.

I tre sono stati successivamente condotti presso gli uffici del Comando di via Meomartini, ove dopo le formalità di rito, sono stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le due donne, su disposizione del sostituto Procuratore di turno Dott. De Stefano, informato dell’operazione dai Carabinieri, sono state sottoposte agli arresti domiciliari, data anche la loro incensuratezza.

Il Palo Mario, marito di Bussola Cristina, è stato invece associato alla Casa Circondariale di Benevento.

Le indagini dei Carabinieri proseguono per stabilire la provenienza dello stupefacente e non si escludono ulteriori sviluppi.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here