TORRECUSO. ISCRIZIONE, RICORSO E OBIETTIVI NUOVA STAGIONE. TRA LE PRIME ISCRITTE.

0
12

L’antipasto, abbondante, è arrivato già mercoledi quando, grazie all’impegno della presidenze e l’efficiente lavoro di segreteria il Torrecuso, ha formalizzato l’iscrizione al nuovo campionato. Tra le società aventi diritto, la squadra sannita ha provveduto con largo anticipo, risultando una tra le prime, alla regolarizzazione dei documenti necessari per poter disputare il suo secondo campionato in serie D.La società, inoltre, negli stessi giorni ha presentato ricorso verso la squalifica comminata in base al comunicato ufficiale numero 111 del 09/04/2014. Un piatto altresì abbondante, che società, addetti e tifosi sperano di poterlo gustare al più presto.Formalizzata l’iscrizione, presentato il ricorso, per il Torrecuso è dunque tempo di buttarsi anima e corpo su quello che sarà il nuovo campionato. In tal senso, l’amministratore delegato Filippo Zotti non gira intorno alla questione: “In questi giorni abbiamo provveduto all’iscrizione del nuovo campionato grazie all’impegno presidenziale e all’ottimo lavoro della segreteria, ora pensiamo al campionato che ci aspetta. Sarà un campionato totalmente diverso dallo scorso anno: la riforma ha cancellato la Seconda Divisione e la crisi economica italiana è tangibile; le difficoltà dunque aumenteranno fuori e dentro al campo. Il Torrecuso, con il deficit di un campo ad oggi squalificato fino al 31/12, punterà a racimolare quei punti necessari per la permanenza in Serie D. Solo nell’ipotesi in cui questa condizione venga raggiunta, si punterà ad alzare l’asticella. Ma – sottolinea il dirigente rosso-blu – si riparte da zero. Il quinto posto dello scorso anno non può che lusingarci, quest’anno, però, sarà un campionato ancora più difficile. Certo, umilità e impegno saranno, ancora una volta, gli ingredienti fondamentali del Torrecuso Calcio”

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here