Evitare tragedie come quella della Galleria Umberto a Napoli.

0
81

In città non sono molte le criticità di caduta cornicioni o facciate di palazzi.Ma la mancata manutenzione e una verifica periodica delle strutture pubbliche deve essere messa a punto.
Difficile il discorso per i privati in genere anche perché alla fine interventi costringono i proprietari ad aggiungere balzelli a costi di manutenzione.
Ma ciò non è certamente giustificato ed in questo caso è proprio l’amministratore pubblico a dover intervenire.
Caso eclatante in città la mancata ristrutturazione del fabbricato che incide su Corso Garibaldi, angolo di vico Manciotti.Uno stato che certamente non fa onore alla bellezza dello stesso decumano, mas che proprio su di esso incombe con una facciata fatiscente e pericolante. Pericolanti non solo i calcinacci della stessa, ma soprattutto i grossi balconi le cui strutture pendono pericolosamente. Lì occorre un intervento di messa in sicurezza visto che nessun divieto esiste di non camminare a lato del fabbricato, oltre ovviamente ad una decente ristrutturazione. Ristrutturazione che sembrava essere in via di ultimazione per il successivo fabbricato ma i cui lavori sono fermi da circa un anno.
Nel secolo scorso varie amministrazioni hanno proceduto ad emettere ordinanze di ripristino nei conrfonti dei proprietari, ma non si è andati oltre, ed il Comune non ha potuto procedere in danno per ovviamente mancanza di fondi.ù
Ora la tragedia napoletana insegna ed è tempo di mettere almeno in sicurezza tutto ciò che può precipitare al suolo e danneggiare i passanti:evitiamo tragedie.    
 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here