Non rispondete al telefono: ecco come vi rubano il credito

0
12

Come riporta il Secolo XIX, la trappola arriva da un numero "geografico", cioè da un abbonato fisico: 0824052. Si tratta di un'utenza di Benevento anche se non risulta operativo. Eppure basta una risposta perché il credito inizi a scalare.

Sebbene l'autorità giudiziaria mantenga il più stretto riserbo, in rete lo 0824052 denunciato dal Secolo XIX viene da tempo segnalato nei siti che monitorano e denunciano le truffe telefoniche. Perché non è certo l'unico che, pur chiamando da un'utenza fissa, è in grado di scalare il credito. Ce ne sono a decine. E rimandano a città di tutto il Paese. La lista nera degli spammer in grado di dirottare la chiamata verso numeri a tariffazione elevata telefonici è lunghissima. Come approfondisce Attilio Barbieri su Libero, non è escluso che "la telefonata fatta da un ignaro abbonato venga dirottata poi su numeri internazionali. In questo caso serve però la complicità di gestori stranieri molto disinvolti". Sebbene l'operazione richieda tecnologie avanzate, non è affatto impossibile. "Si tratta di telefonate che giungono da numerazioni a pagamento. Come se fosse stato l’utente a sollecitare la chiamata di un call center. Questo, evidentemente, non è così: ma chi conosce il numero lo utilizza e ogni risposta silenziosa ha un tornaconto", spiega al Secolo XIX l'ex ufficiale delle Fiamme Gialle Umberto Rapetto secondo cui il sistema si basa sull’utilizzo di banche dati di telefonini che vengono rivendute in maniera illegale e "spesso anche di qualche complice che opera all’interno delle stesse compagnie telefoniche".

Per tutelarsi basta iscriversi al Registro delle opposizioni, un elenco gestito dal dicastero delle Sviluppo economico che nega alle aziende di accedere al proprio numero o di farne oggetto di cessione a terzi con obiettivi di telemarketing. Iscrivendosi al registro si annullano anche tutti gli assensi al trattamento dei propri dati concessi in precedenza. Purtroppo ci si può iscrivere solo se il numero è inserito nelle Pagine Bianche. "Nel caso in cui aziende, call center o privati chiamino un numero inserito nel database del ministero a scopi di vendita – spiega Barbieri – chi riceve la telefonata può fare un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, l’Agicom, oppure all’autorità giudiziaria. Dunque a posteriori rispetto alla violazione della privacy o alla truffa". Non c’è dunque alcun modo per agire preventivamente. Anche perché non è certo che il numero che compare sul visore sia quello da cui parte la telefonata. "Oggi – spiega Rapetto – è facile modificare anche quello. Attenzione: uno stalker in gamba oggi può far apparire che le telefonate o gli sms con cui perseguita la sua vittima non partano dal suo telefono, ma da un altro. Magari proprio il vostro".

fonte
www.ilgiornale.it

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here