SORPRESO ALLA GUIDA DELLA SUA AUTOVETTURA CON LE TARGHE CONTRAFFATTE E SENZA PATENTE

0
33

L’uomo è stato fermato dai militari nelle adiacenze del centro cittadino mentre circolava a bordo della sua autovettura. Una volta sottoposto ai consueti controlli, i Carabinieri hanno accertato che l’uomo era sprovvisto di patente di guida poiché revocata a seguito di provvedimento emesso dalla Prefettura di Avellino. Inoltre, l’attenzione dei militari si è anche concentrata su entrambe le targhe della vettura che, per le loro condizioni, si mostravano alquanto sospette. Un più accurato esame, effettuato mediante l’incrocio del numero di telaio dell’autoveicolo con le targhe, ha consentito ai militari di scoprire che le stesse erano state palesemente contraffatte nei caratteri alfanumerici e che il numero originale era associato ad una vettura di piccola cilindrata di proprietà di un 48enne residente nella provincia di Lecce. Al termine della vicenda i Carabinieri hanno sequestrato sia l’autovettura che le targhe, segnalando poi il fatto all’Autorità Giudiziaria.

Sempre nel corso dei medesimi servizi i Carabinieri hanno anche proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio due nullafacenti pregiudicati rispettivamente di 60 e 54 anni, provenienti da una cittadine della provincia di Caserta.

I due uomini sono stati intercettati dai militari nelle vicinanze di via Cesine, dove si aggiravano nei pressi di alcune abitazioni isolate, osservandole. Alla vista dei Carabinieri i due hanno dissimulato il loro atteggiamento tentando di non insospettire i militari che però li hanno fermati e condotti in Caserma per accertamenti.

Qui, i due si sono giustificati dicendo ai Carabinieri che erano venuti a San Giorgio del Sannio per fare una passeggiata e prendere e risollevarsi dalla calura estiva, pur tuttavia non sono stati creduti dai militari che, a seguito dei controlli, hanno verificato che a carico dei due sussistevano numerosi precedenti giudiziari per reati contro il patrimonio, in particolare per furti in abitazione.

Pe cui, come detto, i Carabinieri, non escludendo che i due soggetti potessero trovarsi in San Giorgio del Sannio per effettuare dei sopralluoghi o per commettere qualche furto, hanno avviato nei loro confronti le procedure per l’emissione della misura preventiva.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here