Doninelli: \”E\’ sempre bello fare gol, spero di continuare così. Con Brini c\’è sintonia\”

0
6

Due gol nelle prime due uscite ufficiali del Benevento non sono niente male, soprattutto per un centrocampista giovane e di prospettiva. Un gol contro la Correggese e uno contro la Virtus Entella, la partenza è delle più belle. Adesso Doninelli spera di potersi ripetere anche in campionato e conquistare i successi tanto ambiti. La scorsa stagione fu vittima di un infortunio che lo tenne fuori dai giochi proprio in un importante finale di campionato, ma quest'anno è una musica diversa. A parlarne è proprio il giovane cosentino ai microfoni di BeneventoCalcio.it.
 
Andrea, parliamo di questo momento bello per te. Ti aspettavi un avvio di stagione così?
"No, non me l'aspettavo, ma sono contento. E' sempre bello fare gol, ho lavorato bene e mi sono allenato duramente. Spero di continuare così e che la palla vada dentro spesso".
 
Ti senti più maturo rispetto alla scorsa stagione?
"Sono tranquillo. Con Brini ho sempre avuto un buon rapporto, sono consapevole di quello che posso dare e do il massimo". 
 
C'è stato un faccia a faccia tra te e Brini, un discorso allenatore-giocatore?
"No, niente del genere. Io e lui siamo molto in sintonia, ci rapportiamo sul campo per quanto riguarda il lavoro da fare".
 
L'eliminazione in Coppa peserà oppure siete proiettati al campionato?
"Siamo consapevoli di aver fatto una buona partita e di essere usciti ai rigori, non influirà più di tanto. Siamo un'ottima squadra e aspettiamo l'inizio del campionato. Siamo pronti".
 
Quanto è stato brutto uscire ai rigori?
"Tanto. Meritava più il Benevento che l'Entella, ma sappiamo tutti com'è il calcio. Dispiace, ma siamo consapevoli di aver giocato bene e siamo pronti per la prima di campionato".
 
Campionato che inizierà proprio contro l'Ischia…
"E' ancora un po' presto, ancora non vediamo nulla dell'Ischia. So solo che in questo girone ogni sfida sarà importante e difficile, scenderemo in campo concentrati e faremo ciò che dirà il mister".

Christian Schipani ​

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here