BEVONO A SCROCCO E AGGREDISCONO I TITOLARI DI UN BAR.

0
34

Il tutto è cominciato dopo qualche bicchiere e battuta di troppo da cui è scaturita una animata discussione con i titolari del bar per il mancato pagamento di una consumazione da parte dei tre individui di 33, 30 e 23anni. Ad un certo punto dalle minacce verbali e dagli insulti si è passato alle vie di fatto con una aggressione violenta con calci e pugni da parte dei tre nei confronti del barista della moglie e del figlio. Una provvidenziale telefonata alla centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Cerreto Sannita e l’immediato intervento sul posto della pattuglia del Nucleo Radiomobile e del personale delle Stazioni CC di Cerreto Sannita e Cusano Mutri, che stavano eseguendo un servizio straordinario notturno di controllo del territorio, ha impedito che la rissa degenerasse in ben più gravi conseguenze per tutti i soggetti coinvolti. I militari hanno bloccato subito gli aggressori alcuni dei quali nel frattempo accortisi dell’arrivo della gazzella si erano dileguati ma subito rintracciati e catturati tra le vie del paese. E’ stato richiesto l’intervento dell’ambulanza del 118 per i feriti ed in particolare per la moglie del titolare le cui condizioni di salute destavano maggiore preoccupazioni e per il figlio minorenne. Tutti i soggetti sono stati accompagnati in seguito presso il presidio medico del PSAUT Maria delle Grazie di Cerreto e sono stati riscontrati affetti da ferite lievi per traumi cranici, escoriazioni e contusioni varie. I tre individui già noti ai militari di Cerreto Sannita sono stati dichiarati in arresto per rissa, lesioni personali e tradotti in regime di arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni come disposto dall’A.G. di Benevento.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here