Ripescaggi, oggi la decisione. Sarà definitiva?

0
20

Tifosi di mezza Italia, se non di più, in trepidante attesa… molti non avranno voglia nemmeno di mangiare. Prima che la sentenza venga divulgata, vogliamo dire la nostra sull'ultimo mese del calcio-farsa. Sappiamo benissimo che la data di oggi è stata scelta in modo puntuale onde evitare il blocco dei campionati con ricorsi a cascata ai vari Tar regionali (anche se siamo sicuri che le società escluse non si arrenderanno). La sentenza, come diceva ieri il tecnico giallorosso Fabio Brini, già è scritta da tempo, quindi abbiamo l'impressione che sia mancato il coraggio di "prendere davvero le decisioni" per non inimicarsi nessuno e per dare il tempo di consultare l'Uffico Legale della Figc per trovare escamotage pur di ammettere o non ammettere "qualche" società (vero Pisa, vero Vicenza?). Eppure, secondo noi "la barzelletta" del calcio iataliano, si poteva derimere in una settimana. Bastava applicare le Leggi dettate dalla Comunità Europea in merito alle Gare. Sì, perchè di una vera e propria partecipazione ad una gara di appalto si è trattato avendo, la Figc, emanato dei criteri… E allora? In una gara si esamina, in primis, la documentazione amministrativa-contabile, altrimenti si viene esclusi dala gara e non si procede oltre. Poi si guardano le dichiarazioni di possesso dei titoli e, se non veritieri, si viene eslusi. Si passa poi alla consegna, in originale dei documenti allegati (in questo caso la fidejussione e non una dichiarazione di disponibilità a presentarla in seguito… se non c'è, dovrebbe essere, in un paese civile, perfettamente inutile continuare a prendere in esame l'istanza). Ancora, si controlla se "i titoli" sono posseduti alla data di scadenza della domanda (vero Pisa per l'impianto di illuminazione, vero Juve Stabia ancora in deroga per lo stadio dallo scorso anno) a meno che, di notte, qualche Amministrazione Comunale, non abbia deliberato ad hoc. Alla fine di tutto ciò, la Commissione comincia a valutare le DITTE CHE POSSONO CONCORRERE ed assegnare loro i punteggi, in base ai criteri dettati. Questa dobrebbe essere trasparenza ma, noi beneventani, accontentiamoci di aver partecipato a pieno titolo e con le carte in regola al Bando.
La Figc deciderà come meglio crede e non potremo farci più nulla….

www.beneventocalcio.it
 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here