Operazione Antidroga Polizia Penitenziaria Benevento.

0
14

A renderlo noto è il Segretario Regionale della UGL Federazione Nazionale Polizia Penitenziaria Ciro Auricchio.

Questa mattina i cani antidroga "Barry e Ulla", del Distaccamento Cinofilo di Benevento, hanno controllato circa mille persone in visita ai propri parenti reclusi nel Carcere di Poggioreale "Giuseppe Salvia".

Importante attività di prevenzione che è sfociata in una vera e propria attività di repressione di reati violativi  della Legge Stupefacenti.

Ignoti spacciatori infatti, alla vista delle Unità dell'Antidroga Beneventane, si sono sbarazzati di diverse stecche di hashish destinate ai detenuti.

La droga era stata posta in diversi strati , e sapientemente occultata in un palloncino in gomma sgonfio inserito in una lattina di bibita .

Il delinquente, probabilmente sentitosi braccato, si è quindi disfatto della lattina gettandola in un bidone dei rifiuti.

Durante i controlli, il cane "Barry" ha avvertito nettamente   la presenza di droga e condotto gli Operatori della Polizia Penitenziaria nel luogo dove era stata abbandonata.

I successivi accertamenti operati dai Baschi Azzurri hanno poi accertato la fondatezza della segnalazione del cane poliziotto.

Gli innumerevoli risultati ottenuti dall'Antidroga di Benevento, sono il risultato del lavoro simbiotico del Personale specializzato e di quello dei vari Reparti di Polizia Penitenziaria della Regione.

I cani antidroga Sanniti, rappresentano oramai un presidio indispensabile per arginare il triste fenomeno dell'introduzione e spaccio di sostanze stupefacenti all'interno dei luoghi di pena.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here