I CARABINIERI HANNO BLOCCATO UNA BABY GANG MENTRE RUBAVA UN’OFFICINA MECCANICA.

0
8

I tre, infatti, dopo aver forzato la saracinesca di ingresso di una rivendita di auto/moto del posto, si portavano all’interno dei locali e si preparavano a portar via ricambi ed attrezzature varie per motori, una moto ape nuova ancora da immatricolare e due piccole macchine agricole in riparazione, quando venivano sorpresi da una pattuglia, che immediatamente li bloccava in flagranza, nel vano tentativo di scavalcare una recinzione dell’azienda e di darsi alla fuga.

I Carabinieri accertavano anche che i giovani erano giunti sul luogo a bordo di un ciclomotore privo di targa e che erano in possesso di attrezzi vari atto allo scasso ed una torcia che servivano per compiere il furto.

Inoltre dalle successive indagini i militari appuravano che poco prima gli stessi giovani si erano resi responsabili del tentativo di un altro furto di un’autovettura daewoo matiz di proprietà di una signora di Montesarchio che aveva parcheggiata sulla pubblica via proprio nei pressi della sua abitazione.

Al termine degli accertamenti tutta la refurtiva è stata restituita al responsabile della rivendita di auto e moto, il ciclomotore sottoposto a sequestro per ulteriori indagini, mentre per i due giovani maggiorenni arrestati, è stato fissato nella mattinata il giudizio con rito per direttissima.

Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno anche appurato che I.V., nel decorso mese di agosto, era stato vittima di un attentato incendiario che aveva completamente distrutto un’autovettura fiat stilo a lui in uso.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here