Sanniti Five Soccer, Izzo il colpo dei Sanniti

0
13

Gà lo scorso anno è stato in procinto di trasferirsi in maglia giallorossa, poi il richiamo di mister Iuorio prima e del Maleventum in C1 ha fatto si che Izzo indossasse la maglia giallorossa con un anno di ritardo. Continuo peregrinare tra i campi di Benevento e provincia di calcio a 11, con qualche apparizioni nel futsal, Calvi, Pontelandolfo (con mister Pellegrino in serie C2), Ceppaloni e Maleventum in C1 le sue ultime squadre. Ora HA SCELTO I Sanniti f ive soccer, con la speranza di festeggiare qualcosa dì importante con una società serie ed ambiziosa. Le premesse ci sono tutte…!
Lo scorso anno hai iniziato a Ceppaloni in serie D, per poi passare al Maleventum in C1. Analizziamo gli aspetti positivi e quelli negati dello scorsa stagione.
L'anno scorso di positivo c è stato il bimestre con mister Iuorio e la mezza stagione con il Maleventum anche giocando poco ho avuto modo di apprezzare i calcettisti beneventani e il loro grosso valore in particolare villani. Di negativo molta incompetenza di parecchi personaggi ma questo avviene già da alcuni anni. Il ricambio generazionale a Benevento e provincia e poca roba soprattutto a livello educativo
Calcio a 11 e calcio a 5. Nella tua carriera non ti è mancato nulla. Che differenze ci sono?
Il calcio a 5 e completamente diverso dal calcio a 11. Forse in serie d e C2si avvicina ancora al calcio ma più sali di categoria più  ti rendi conto che è un altra disciplina. Comunque il calcio è più spettacolare.
La chiamata dei Sanniti. Con un anno di ritardo finalmente la maglia giallorossa! Contento della scelta?
Il matrimonio coi sanniti doveva avvenire l anno scorso. X varie situazioni non è andato in porto peccato ma meglio tardi che mai
I giallorossi si sono rinnovati molto. Conosci già qualcuno?
Dei compagni conosco tutti o quasi. chi per averci giocato insieme e chi contro. tutti ottimi ragazzi oltre che giocatori….e poi finalmente potró giocare cl bomber che ho sempre ammirato e stimato.
Hai avuto tanti allenatori con diverse tipologie di allenamento e tattiche in gara. Che tipo di gioco prediligi in base alle tue caratteristiche?
Prediligo difesa e ripartenza. Tutt’oggi le mie caratteristiche sono queste l’etá avanza. Cm tipologia di gioco preferisco marcare a zona e ripartire, quantomeno avere un allenatore che legge bene la gara e sfruttare ogni singolo pregio di un giocatore.
Le tue caratteristiche in campo. Una tua qualità e un tuo difetto. Sono un laterale o un centrale. Penso di poter essere un punto di riferimento x i compagni. Un pregio è che di sicuro ogni componente della mia squadra mi troverà sempre accanto in ogni occasione, un difetto è che dico sempre ciò che penso…
Obiettivo. Dove sarà la tua squadra al termine del campionato. L obiettivo è sicuramente quello di primeggiare in campionato e coppa.
Mister Pellegrino. Lo hai avuto un anno a Pontelandolfo poi strade diverse. Che impressione hai di lui?
Con mister Pellegrino cè stima reciproca. Da un pò di tempo ho avuto modo di conoscerlo meglio…..mi piace perchè è viscerale come me e poi ha voglia di imparare e il carisma di leader, quindi credo che può gestire un gruppo alla grande.
Che rapporto hai con la società e come giudichi l’operato di questa neonata squadra?
Il rapporto con la società è ottimo x quel poco che abbiamo avuto modo di incontrarci. Conosco quasi tutti i componenti spero di poter vivere bei momenti e di toglierci tante soddisfazioni tutti insieme. I presupposti ci sono.
Risposte secche. Un giocatore che ammiri; un allenatore che stimi; una regola che vorresti cambiare; una squadra che sogni un giorno di allenare; una parola che identifica il futsal.
Un giocatore che ammiro C. Villani numero uno, Alfonso Iuorio allenatore che stimo di più, Sogno di educare non allenare i ragazzini della scuola calcio. Parecchi oggi non hanno educazione personale figuriamoci calcettistica o calcistica. Una parola che identifica il futsal? Intensità
 
Concludo col dire che è un onore vestire questa maglia e questi colore così cm è un onore e un piacere far parte di una cerchia di ragazzi con valori sani e genuini al di là della pelota.
 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here