PAGELLE: Piscitelli una garanzia, Alfageme instancabile. Vitiello-Doninelli, di qui non si passa

0
23

 Il successo di ieri è molto importante, anche perchè in terra oplontina non è mai facile giocare per via del tifo molto caldo sugli spalti. La vittoria in rimonta, nella ripresa, è un chiaro segnale di come il Benevento sia una squadra di carattere che non si abbatte al primo svantaggio, ma tira fuori gli artigli e combatte ancor più di prima. È il caso di oggi, in cui la strega ha vinto meritatamente una partita importante. La prestazione dei giocatori non è ancora bellissima o brillante, ma dopotutto siamo appena alle terza giornata di campionato e non si può pretendere il massimo. Ciò che importa, in fin dei conti, è portare i tre punti a caa. Ecco di seguito le nostre pagelle.

PISCITELLI VOTO 7: Se il Benevento ha vinto è anche, e soprattutto, grazie a lui. Vero è che i gol li fanno gli attaccanti, ma è anche vero che se il portiere le neutralizza tutte, l’avversario non segna. I due gol subiti non sono per demeriti suoi, anzi, ha fatto il possibile, ma più che respingere la sfera dopo il primo colpo non può fare. È attento su ogni tiro, ma in particolare sulle punizioni di Scarpa che mette paura in più di un’occasione. La prestazione odierna è un crescendo di quanto visto finora, una conferma che Piscitelli non sta facendo rimpiangere nessuno. 

CELJAK VOTO 6: Positiva anche oggi la performance del croato. La sua condizione non è ancora al top della forma, ma non pecca mai d’impegno. Potrebbe avere maggiore risalto se solo qualche suo compagno sfruttasse le sovrapposizioni, ma va bene così. 

LUCIONI-SCOGNAMIGLIO VOTO 6,5: La coppia centrale è un po’ sbadata sui due gol subiti, anche se in pochi attimi non si poteva pretendere tempo. Il secondo gol subito è la fotocopia del primo, ma nonostante ciò i due si sono riscattati durante la partita. Bene sia Lucioni che Scognamiglio, tra i due c’è sinergia e formano una delle coppie centrali più forti della categoria. Ok anche la gestione del risultato una volta ottenuto il 2-3. 

PEZZI VOTO 6: Tutto un altro giocatore rispetto a quello visto contro il Catanzaro. La strada è buona, si spera possa continuare così. 

VITIELLO-DONINELLI VOTO 6,5: Hanno praticamente sotto controllo tutto il centrocampo: un po’ come un casello autostradale: sanno chi entra e chi esce, ovvero chi passa e chi no. L’esperienza con accanto la brillantezza di un giovane, il mix perfetto a cui affidare le chiavi della mediana. La coppia Vitiello-Doninelli è una garanzia.

ALFAGEME VOTO 7: Insieme a Piscitelli è uno dei migliori in campo: veloce, tecnico, abile nel dribbling e cross sempre pericolosi. È l’autore dell’assist del gol del 2-3 firmato Marotta, ma questa è soltanto una delle note positive dell’argentino. Qualcuno vorrebbe vedere di più, ma nel calcio non si può strafare e le sue prestazioni, soprattutto se si vince, vanno bene così. Fisicamente sta già bene e potrebbe giocare due partite di seguito se ce ne fosse la possibilità, lui non direbbe di no. 

MELARA VOTO 6: Mezzo voto in più per essere protagonista nell’azione che porta l’autorete di Checcucci. Vuole osare l’impossibile e si perde in un bicchiere d’acqua, ma non è la prima volta. Spesso e volentieri si dimentica di avere Celjak alle spalle che gli va in sovrapposizione. 

EUSEPI-MAROTTA VOTO 6,5: Ok, bene anche la coppia centrale offensiva. Entrambi in gol, il primo su rigore, il secondo su azione. Gestiscono la palla e non si affrettano a spazzare in avanti. Eusepi tiene palla e fa salire la squadra, Marotta si posiziona al centro dell’area e aspetta il momento giusto per colpire. 

CAMPAGNACCI, AGYEI E DE FALCO S.V.: Senza voto non perchè non vogliamo darglielo, ma perchè hanno giocato poco ed è quasi impossibile esprimere un giudizio pieno. Lavoro di ordinaria amministrazione per i tre centrocampisti che non peccano, anzi, prova positiva.  

Christian Schipani 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here