Volley. La COIM torna a mani vuote da Cerignola

0
7

I parziali 25-12, 25-20, 25-21 rispecchiano fedelmente l’andamento della gara, con le padrone di casa dominatrici nel primo parziale. Più combattuti gli altri due set che, tuttavia, hanno sempre visto condurre la squadra gialloblu grazie soprattutto ad una grande continuità in battuta ed in attacco, con ben tre atlete addirittura con 17 punti all’attivo nel computo finale.Come due settimane fa, la COIM si lascia sorprendere dalla partenza a razzo delle pugliesi che vanno subito sul 4-0 ed incrementano il vantaggio fino al 12-2. Il tecnico Vittorio Ruscello ricorre subito al secondo time out discrezionale per provare a scuotere le sue ragazze ma la musica non cambia, perché il Cerignola conduce agevolmente le danze fino al 25-12 che sancisce la fine del primo parziale.Anche l’inizio di secondo set è tutto di marca locale con le padrone di casa che si portano senza grossi affanni sul 13-7. A questo punto arrivano finalmente i primi segnali di reazione della COIM che piazza un buon break di 4 punti consecutivi ed inizia a giocare con maggiore incisività. Il Cerignola, tuttavia, riesce sempre a mantenere qualche lunghezza di vantaggio che le permette di giocare con maggiore scioltezza rispetto alle giallorosse, invece sempre sotto pressione e costrette a rincorrere. E questo si dimostra decisivo nel prosieguo del parziale con le beneventane che si sciolgono strada facendo e cedono 25-20.Il terzo set è quello che vede per la prima volta nella gara regnare l’equilibrio in campo, la COIM cerca di ricompattarsi e piazzare le sue giocate. L’8-7 in avvio è lo specchio di due squadre che si equivalgono e che giocano a viso aperto, ma le padrone di casa hanno qualcosa in più e ben presto anche questo parziale si tinge di gialloblu. La squadra di mister Drago riprende infatti subito le redini del gioco in mano e si allontana punto dopo punto. La COIM però tenta l’ultimo, disperato, colpo di coda e ritorna in gara fino a condurre addirittura sul 21-20, ma il finale è tutto di marca locale ed il Cerignola chiude la partita con un meritato 25-21.Sconfitta sonora, quindi, per la COIM che nulla ha potuto contro un avversario davvero ben organizzato e molto efficace in tutti i fondamentali e che ha confermato ampiamente le ambizioni di vertice della vigilia. Una sconfitta, però, che non pregiudica il cammino in campionato delle giallorosse, su cui ha pesato in qualche modo anche l’assenza di Gritto e Delli Quadri, e che deve essere subito archiviata per ripartire col piede giusto.Domenica prossima, infatti, la squadra beneventana riceverà al Mario Parente di Benevento la Fiamma Torrese, protagonista di un ottimo avvio di stagione, per provare a riprendere nuovamente il cammino e ritrovare immediatamente lo smalto delle prime due uscite stagionali.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here