FORNITURA NON RICHIESTA, CONTRATTO MAI SOTTOSCRITTO,PRETESE DI PAGAMENTO ILLEGITTIME:

0
41

Portata la questione all’attenzione della sede della Federconsumatori di Benevento, il cittadino veniva assistito dai legali dell’associazione, dapprima e purtroppo invano nella fase di contestazione in via stragiudiziale e, in seguito, attraverso una richiesta di risoluzione dell’incresciosa vicenda al Giudice di pace di Benevento, che ha provveduto a dichiarare illegittime le pretese creditorie avanzate da Enel Energia S.p.A. a fronte di un contratto mai richiesto e sottoscritto dal malcapitato consumatore; il principio fondamentale che è stato statuito nel dispositivo della sentenza è che la società arbitrariamente subentrante non è titolata a vantare alcunché per la fornitura illegittimamente posta in essere, pur se vi è stato effettivamente un consumo da parte dell'utente, e ciò risulta in conformità con quanto disposto sul punto dalla recente direttiva comunitaria 83/117/UE, recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 21/14. Naturalmente l'auspicio è che anche l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas prenda rapidamente atto del mutato scenario e operi anch'essa in tale direzione, a tutela dei consumatori. “ Resta, ad ogni modo, una vittoria importante – commenta Vincenzo Mucci, Presidente della Federconsumatori di Benevento- perché si rischiava di assistere al paradossale danno per i consumatori, non solo destinatari indifesi di un cambio di fornitura di beni e servizi non richiesto, operato a fronte, come in questo caso, di un contratto mai sottoscritto e riportante una firma disconosciuta, ma anche oggetto di richieste e solleciti di pagamento per i servizi effettivamente forniti, seppur non richiesti, ed è bene che i cittadini siano resi sempre più consapevoli dei diritti di cui dispongono”.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here