IL TRIBUNALE DI BENEVENTO HA ARCHIVIATO ANCHE LE ULTIME INCHIESTE, I MASTELLA NON SONO PIU’ NE’ INDAGATI NE’ IMPUTATI

0
114

Il difensore: ‘’Dopo le due assoluzioni con formula piena (processo Zamparini e processo Iside Nova) il Gip del Tribunale sannita ha archiviato anche l’ultimo procedimento penale pendente’’. Due assoluzioni con formula piena ed un ultimo decreto d’archiviazione, anche stavolta su richiesta della pubblica accusa. Il Tribunale di Benevento ha così messo la parola fine ad una serie di azioni penali, doverosamente attivate a seguito di accuse risultate, alla prova dei fatti, assolutamente false e pretestuose. ‘’Dopo tutti i procedimenti affrontati nel corso di questi anni – conferma l’avvocato difensore, Domenico Russo – i componenti della famiglia Mastella non risultano più essere coinvolti in alcun procedimento penale pendente presso il Tribunale di Benevento, né come imputati, né come indagati’’. Il 22 ottobre scorso il Gip del Tribunale sannita, dott.ssa Maria di Carlo, su richiesta del Pm, dott.ssa Nicoletta Giammarino, ha disposto la definitiva archiviazione del procedimento penale pendente a carico di Clemente Mastella, della moglie Sandra Lonardo e del figlio, avv. Pellegrino. Il Gip ha dunque ritenute manifestamente infondate tutte le ipotesi di reato (falsità ideologica e materiale, abuso d’ufficio, corruzione ed appropriazione indebita) formulate inizialmente dalla Procura di Napoli. Il Gip ha quindi archiviato definitivamente l’inchiesta relativa ai ‘Photored’, scagionando completamente Pellegrino Mastella dall’accusa di aver condizionato l’appalto per la gestione degli autovelox installati a Benevento. In precedenza il Gip di Napoli, dott.ssa Anna Laura Alfano, aveva archiviato, sempre su richiesta del Pm, Francesco Curcio, l’indagine per una presunta attività di ricettazione legata all’acquisto di un’automobile sportiva (la famosa vicenda della Porche Cayenne, rilevatasi un’autentica bufala). Per completezza, è bene ricordare che altri due provvedimenti di archiviazione a favore della famiglia Mastella risalgono al 14 settembre 2010 ed al 7 febbraio 2011. In questi due casi il Gip del Tribunale di Benevento, dott.ssa Maria di Carlo, ha agito ancora una volta su richiesta del Pm, dott. Giacomo Iannella. Ad ulteriore conferma della insussistenza dei reati ipotizzati. Sempre ad ottobre scorso il Gip di Benevento ha archiviato anche l’indagine sul presunto abuso d’ufficio che sarebbe stato compiuto dalla famiglia Mastella per propiziare la nomina di Francesco Delvino a Comandante della Polizia locale di Benevento. Ad ottobre è stato archiviato anche il procedimento relativo all’acquisto della casa di Roma. Il giudice ha accertato, carte alla mano, che l’appartamento è stato acquistato regolarmente, con i risparmi di famiglia. I magistrati hanno passato al setaccio tutti i movimenti bancari riconducibili alla famiglia Mastella, in particolare i conti intestati a Clemente Mastella, accertando che nulla di penalmente rilevante è stato compiuto. ‘’Dopo anni di sofferenze – commenta Clemente Mastella – il Tribunale di Benevento ci ha scagionato completamente e definitivamente, accertando la falsità e l’inconsistenza di tante accuse che io e la mia famiglia abbiamo dovuto subire a partire dal gennaio del 2008. Ci è stata restituita la nostra dignità. Ma nessuno mai potrà ripagarci per i danni subiti. Le due sentenze di assoluzione con formula piena e l’ultimo decreto di archiviazione, emesso dal Gip su richiesta del Pm, ci restituiscono comunque un po’ di serenità e ci confermano nel convincimento che, alla fine, la verità trionfa’’.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here