Comitato per la trasparenza sulla tassa rifiuti:“Pepe e Lonardo si devono dimettere!!

0
16

In questo drammatico quadro, diventa inaccettabile e deprecabile l’altissimo costo della particolare gestione della raccolta dei rifiuti. Così scrive Piero Mancini portavoce del Comitato per la trasparenza sulla tassa rifiuti.La Lega Consumatori, da anni, denuncia lo scandalo dell’iniqua tassa che gli onesti contribuenti sono costretti a pagare, per un servizio molto scadente.Nei giorni scorsi anche il Ministero delle Finanze ha riconosciuto come giusta tale coraggiosa presa di posizione: ha quantificato la percentuale ( 45%) di sovrapprezzo del carente servizio, ( inaccettabile, per la nostra civile comunità ), reso dall’Asia.Sono ben 6,5milioni i soldi in più che gli onesti contribuenti sono stati costretti a pagare solo nel 2010, con ricadute molto negative soprattutto sulle attività commerciali e professionali.I cittadini, componenti questo comitato, si chiedono: come sono stati spesi questi danari? Sono stati dati tutti all’Asia? Il Comune ha trattenuto questo 45% ( 6,5milioni ) per utilizzarlo in altro modo? I tartassati contribuenti hanno diritto di sapere e capire come i loro sudati danari vengono spesi?La pubblica opinione può e deve farsi carico di incalzare il sindaco? Nella conferenza stampa di fine anno, il sindaco renderà trasparente, e da tutti comprensibile, l’intera vicenda?Il sindaco, che fino ad oggi ha fatto finta di non aver letto gli attacchi al presidente dell’Asia, e a se stesso, è l’amministratore capo della città. Pertanto è tenuto a chiarire e rendere conto ai cittadini del suo operato. I padroni possono non farlo con i propri dipendenti, ma Pepe non è il padrone della città.Intanto, noncurante delle polemiche, il CdA dell’Asia vorrebbe procedere all’assunzione, tramite concorso, di un nuovo direttore. L’Asia ha grande e immediato bisogno di automezzi, al servizio degli appiedati operatori che effettuano lo spazzamento, e non di sistemare, con un buon stipendio, qualche amico degli amici!! Piero Mancini, portavoce.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here