V Settimana della Famiglia

0
7

Un ricco calendario di appuntamenti spirituali e formativi scandirà la settimana. Il 28 dicembre ci sarà alle 18.00 per l'apertura delle celebrazioni, l'accoglienza delle reliquie ed a seguire la Messa  con il rinnovo delle promesse matrimoniali e la testimonianza di Tommaso Ferri, nipote della Venerabile Rachelina. Ogni giorno un intero pomeriggio di spiitualità presso la Parrocchia a partire dalle ore 17.30 con il Rosario meditato, poi alle 18.30 la S. Messa, presieduta da diversi sacerdoti nelle varie giornate dedicate anche alle gestanti, ai novelli sposi, ai nonni, ed ogni sera la preghiera per i Giovani. Non mancheranno i momenti formativi con tre focus-dibattito dedicati al tema delle dipendenze, della legalità e del lavoro. La Settimana si chiuderà il 6 gennaio con la Messa delle 11.30 presieduta dall'Arcivescovo di Benevento. Di seguito il programma completo

DOMENICA 28 DICEMBRE
Festa della S. Famiglia di Nazareth
Ore 18.00 – Accoglienza in piazza San Modesto delle reliquie della Ven. Rachelina Ambrosini
Ore 18.30 – Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Parroco. Rinnovo delle promesse matrimoniali.
Testimonianza di Tommaso Maria Ferri, nipote di Rachelina.
 
LUNEDI 29 DICEMBRE
Ore 8.30 – S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da Mons. Abramo Martignetti, pro-vicario generale dell’Arcidiocesi di Benevento Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
Ore 19.30 – Focus Giovani e Lavoro: incontro-dibattito con esperti
 
MARTEDI 30 DICEMBRE
Ore 8.30 – S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da Don Renato Trapani, Responsabile dell’Ufficio di pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Benevento con la partecipazione dei giovani
Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
Ore 19.30 – Adorazione Eucaristica animata dai giovani
 
MERCOLEDI 31 DICEMBRE
Ore 8.30 – S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa e Te Deum di ringraziamento di fine anno
 
GIOVEDI 1 GENNAIO 2015
Solennità di Maria SS. ma Madre di Dio
Ore 8.30 – 10.00 – 11.30: SS. Messe
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da P. Sabino Iannuzzi, Ministro della Provincia sannito-irpina dei frati francescani. “Pesca” del Santo Patrono per il Nuovo Anno
Ore 19.30 – Concerto del Sannio Gospel Choir diretto dal M° Raffaele Raffio
 
VENERDI 2 GENNAIO
Ore 8.30 – S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da don Armando Zampetti, parroco di Venticano e vicario della Zona pastorale irpina. Benedizione delle gestanti e di tutti i bambini nati nell’anno
Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
Ore 19.30 – Focus II Giovani e dipendenze: incontro-dibattito con esperti
 
 
 
 
SABATO 3 GENNAIO
Ore 8.30 – S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da Mons. Pietro Florio, Resttore del Seminario Arcivescovile. Benedizione dei nubendi, fidanzati e novelli sposi
Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
 
DOMENICA 4 GENNAIO
Ore 8.30 – 10.00 – 11.30: SS. Messe
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da S.E. Mons. Francesco Zerrillo, Vescovo emerito di Lucera-Troia
Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
 
LUNEDI 5 GENNAIO
Ore 8.30: S. Messa
Ore 17.30 – Adorazione Eucaristica e S. Rosario Meditato
Ore 18.30 – S. Messa presieduta da a Mons. Pompilio Cristino, Vicario generale dell’Arcidiocesi di Benevento.. Benedizione degli anniversari di matrimonio e dei nonni
Ore 19.15 – Preghiera per i Giovani
Ore 19.30 – Focus III Giovani e legalità: incontro-dibattito con esperti
 
MARTEDI 6 GENNAIO
Epifania del Signore
Ore 8.30 – 10.00: S. Messa
Ore 11.30 – Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Mons. Andrea Mugione, Arcivescovo Metropolita di Benevento. Consacrazione dei bambini e delle famiglie.
Ore 12.30 – Bacio delle reliquie

Rachelina Ambrosini Nacque il 2 luglio 1925 a Pietradefusi, Arcidiocesi di Benevento, da una famiglia cattolica praticante. Rachelina Ambrosini fu il piccolo giglio che per breve tempo donò alla terra l'incanto del suo profumo. La sua vita fu ricca di esempi di cristiane virtù. Prediligeva i piccoli, gli umili, i poveri cui manifestava ogni forma di carità accompagnata sempre ad una parola di speranza. A quattro anni ha in visione la Vergine Maria, nel giardino adiacente la sua abitazione, e a otto anni, mentre è a letto colpita dal morbillo, Sant'Antonio, per cui la bambina nutre una particolare devozione,le appare e le predice la pronta guarigione ed anche la data della sua morte che puntualmente avvenne a 16 anni. All'età di undici anni, suo padre si ammalò gravemente, e nelle sue preghiere la ragazza offre la propria vita in cambio della guarigione paterna. Suo padre guarì rapidamente. Passano gli anni e la piccola Rachelina cresce impegnandosi sempre di più nel far felici i suoi genitori, e nel condividere ogni tipo di sofferenza con gli emarginati, i profughi, gli indifesi e a volte le compagne di scuola in difficoltà. Una grave forma di meningite mina irrimediabilmente il suo gracile fisico e il 10 marzo 1941 nella città eterna: Roma, centro della Cristianità, Rachelina, dopo aver ricevuto col fervore più intenso il suo Gesù, si addormentò in una nuvola di veli bianchi cinta del nastro azzurro delle figlie di Maria Immacolata. Poco tempo dopo la sua morte vengono segnalate numerose grazie per sua intercessione a tal punto che dal settembre del 1958 Rachelina riposa nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria e Sant'Alessio in Venticano (Avellino). Cresce la sua fama di santità e per le numerose richieste da parte dei fedeli, che giungono da ogni parte d'Italia, la Diocesi di Benevento promuove il processo di canonizzazione e di beatificazione che si chiude nell'aprile del 1995. In Vaticano dal 2001, presso la Congregazione per le Cause dei Santi, è aperta la positio e il 10 maggio 2012 il Santo Padre Papa Benedetto XVI, ha promulgato il decreto della sua Venerabilità. Si è in attesa della sua beatificazione. Il postulatore della causa di Beatificazione è Padre Raffaele Di Muro, O.F.M. Conv.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here