Camorra. Società sequestrate riconducibili ai Cosentino anche a Benevento

0
33

I dati sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella Procura, a cui hanno preso parte il procuratore della Repubblica Colangelo, il pm della Dna Curcio, il colonello Scafuri e il tenente colonnello Pannone, del comando provinciale di Caserta. L’indagine ha avuto inizio tra il 1998 e il 1999 e si è conclusa nel 2011. Malgrado il sequestro, che è servito a togliere impianti e società alla disponibilità dei fratelli Cosentino, le attività lavorative proseguono per garantire il reddito alle famiglie dei dipendenti. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here