ASEA. Concorso Madre Acqua – Cerimonia di premiazione

Si è tenuta stamane presso la sala consiliare della Rocca dei Rettori a Benevento la cerimonia di premiazione del concorso Madre Acqua III edizione, promosso dall’Azienda Speciale ASEA.

Piena la sala consiliare, dove erano presenti tutte le classi vincitrici insieme ai loro docenti e ai rispettivi dirigenti scolastici.

Ad inaugurare la cerimonia è stato il presidente dell’Asea Alfredo Cataudo, il quale ha ringraziato coloro che hanno partecipato al concorso, rimarcando il successo dell’iniziativa e l’alta qualità degli elaborati prodotti. Ribadendo inoltre, il ruolo strategico della diga di Campolattaro per il territorio della provincia di Benevento.

In seguito ha portato i suoi saluti, il funzionario Cosimo Iuliano, a nome dell’Ufficio scolastico provinciale.

Interessante l’intervento del geologo Michele Benvenuto incentrato sulla necessità di adottare politiche di prevenzione nel governo del territorio, per evitare futuri disastri, rimarcando altresì il ruolo delle giovani generazioni nella consapevolezza dell’importanza della risorsa idrica.

Si è quindi proceduto alla premiazione dei vincitori. Nella sezione scuole primarie e secondarie di primo grado si è classificata al primo posto:  la classe II della scuola primaria di Foiano di Valfortore con l’elaborato La storia di Paolino e Rurù un racconto basato sulla forte esperienza dell’alluvione vissuta dagli alunni del centro fortorino, un elaborato davvero creativo ed originale.

ASEA PREMIO ACQUA 1

Per la sezione scuole secondarie di secondo grado classe II sezione A è risultato vincente la classe I sezione A dell’Istituto Tecnico Economico di Circello con l’elaborato Fratello fiume… Sorella diga. Un lavoro di ricerca di alta qualità, sul ruolo di laminazione svolto dalla diga, corredato da una serie di proposte concrete per prevenire altri eventi alluvionali nel Sannio.

Nel complesso gli elaborati premiati hanno affrontato i diversi temi proposti dal concorso da quello naturalistico ambientale a quello storico, alla questione dell’alluvione di ottobre, tutti con un alto valore artistico, scientifico e comunicativo.

Le altre classi hanno presentato i loro lavori ed hanno ricevuto i premi. Oltre al premio in denaro a tutti gli intervenuti, è stato consegnato anche un attestato e del materiale informativo e didattico.

Nei prossimi giorni, entro la chiusura dell’anno scolastico, le classi vincitrici visiteranno la diga di Campolattaro, sia l’ambito infrastrutturale e gestionale che l’oasi del Wwf.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here