Macellazione domiciliare suini. Coldiretti Benevento salva tradizione da 7mln di euro

0
62

Siamo riusciti a salvare una tradizione storica, profondamente legata alle nostre aziende agricole e alle nostre comunità”. Coldiretti Benevento ringrazia così la Regione e l’Asl per aver accolto positivamente i suggerimenti delle ultime settimane sulla macellazione domiciliare dei suini, che ha visto il via libera del direttore generale dell’azienda sanitaria.

“Accogliamo con soddisfazione la decisione presa – sottolinea Michele Errico, direttore di Coldiretti Benevento – che arriva dopo una positiva sinergia istituzionale. Abbiamo rappresentato con convinzione la necessità di preservare questa antica pratica, che rappresenta un’opportunità per la zootecnia ma anche un presidio culturale nella lavorazione delle carni suine. Il monitoraggio previsto attraverso gli ispettori veterinari, oltre a garantire la salute umana, ci consente di misurare quantitativamente e qualitativamente il valore di questa pratica. Sul territorio provinciale si prevede la macellazione domiciliare di circa 9.000 capi, che costano complessivamente circa 7 milioni di euro a chi li alleva”.

Una notizia positiva – prosegue Coldiretti – per il comparto suinicolo, che arriva un mese dopo il riconoscimento dalla Commissione Europea dell’eradicazione della malattia vescicolare del suino in regione Campania. È la fine di un problema serio per gli allevatori, che ha comportato limitazioni consistenti agli scambi commerciali. Si avvia così il rilancio di un comparto che soprattutto per il Sannio vanta una produzione di spessore con un alto numero di imprese coinvolte.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here