Del Basso De Caro: “Edifici pubblici, istituito fondo per progetti per messa in sicurezza”

0
18

“Il Ministero delle Infrastrutture ha creato un fondo per contribuire ai progetti predisposti dagli enti locali per la messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche”. Ad annunciarlo è il Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Umberto Del Basso De Caro. 

“Il fondo – spiega il Sottosegretario – ha una dotazione di 30 milioni di euro l’anno dal 2018 al 2030. L’obiettivo è contribuire a rendere l’Italia, i territori, i piccoli centri più sicuri in caso di calamità naturali. Il fondo è destinato a cofinanziare la redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica e progetti definitivi per opere di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche. Sono ammessi al finanziamento anche i costi per la redazione dei bandi di gara, per la definizione di schemi di contratto e per la valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti. I progetti ammessi al cofinanziamento devono essere previsti nella programmazione delle amministrazioni proponenti. Sarà poi il mio Ministero – dichiara ancora del Basso De Caro – a definire, attraverso decreto,  i criteri, le modalità di accesso, di selezione e di co-finanziamento dei progetti. Al regolamento è demandato anche il compito di stabilire le modalità di recupero delle risorse nel caso in cui gli enti beneficiari rallentino nell’affidamento della progettazione e dei relativi lavori.

Una volta ammessi al finanziamento, gli enti beneficiari devono infatti attivarsi per avviare le procedure per l’affidamento della progettazione finanziata. Inoltre, entro 18 mesi dall’approvazione del definitivo, acquisiti gli elaborati progettuali, gli enti devono pubblicare il bando di gara per affidare gli esecutivi.

Questo fondo è una importante misura del Governo del fare. Nei prossimi giorni – conclude Del Basso De Caro – arriveranno altri importanti risultati per il Mezzogiorno e in particolare per il territorio sannita”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here