FARE VERDE CAMPANIA: “DIFENDI IL TUO MARE DA UN MARE DI PLASTICA” – SABATO 27 E DOMENICA 28 GENNAIO 2018 TORNA “IL MARE D’INVERNO”.

0
51

 

 

Sabato  27 e e domenica 28 gennaio 2018 ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde Campania Onlus saranno impegnati a pulire le spiagge Campane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Fare Verde, ci dice Giuseppe Solla Presidente Regionale del sodalizio ambientale, peraltro continua a denunciare il grave fenomeno dell’invasione della plastica che affligge i nostri litorali, non a caso lo slogan proposto già dalla scorsa edizione è “difendi il tuo mare da un mare di plastica”.

L’iniziativa si svolgerà Sabato  27 e domenica 28 gennaio 2018, sul numerose spiagge della Regione Campania e vedrà impegnati i volontari di Fare Verde Campania e dell’Associazione Noi Cittadini.

La manifestazione si svolge anche quest’anno con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Regione Campania e della Provincia di Caserta

L’attività di volontariato, precisa l’Arch. Vincenzo Dau, responsabile dell’iniziativa, ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli il più possibile e nel modo più corretto. Infatti, un mare di plastica invade le nostre città, e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e le spiagge. “Come Associazione abbiamo una visione non utilitaristica della Natura – precisa Giovanni Lombardi, Presidente dell’Associazione Noi Cittadini – e per questo abbiamo deciso di aderire ad  una manifestazione fuori dagli schemi, andando a pulire le spiagge italiane in pieno inverno.” “Fare Verde, conclude Solla, propone come soluzione prioritaria per risolvere il problema dei rifiuti solidi urbani la reintroduzione del “vuoto a rendere” dietro cauzione per tutti i liquidi alimentari in modo da ridurre la quantità di rifiuti prodotti.”

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here