110° anniversario della nascita di Padre Isaia Columbro

0
43

Domenica 11 febbraio 2018 ricorre il 110° anniversario della nascita in terra del Servo di Dio Padre Isaia Columbro (1908-2004).

Tale memoria sarà ricordata presso la Basilica-Santuario “SS. Annunziata e S. Antonio” in Vitulano nei pomeriggi di sabato 10 febbraio e di domenica 11 febbraio con un nutrito programma di celebrazioni:

Sabato 10 febbraio

ore 15.30: Raduno degli alunni delle Scuole Primarie e Secondarie della Valle Vitulanese alla Tomba del Servo di Dio. Preghiera e conclusione dell’iniziativa: “Pensiamo insieme… la nostra Madre Terra”;

ore 19.00: «LE MANI… CHE OFFRONO PANE!» Convegno sulle povertà organizzato dall’Ordine Francescano Secolare della Valle Vitulanese. Interverranno: Sig. Anna Meoli-Ministra Ofs (saluti iniziali); Sig. Carlo Mele-Delegato Caritas Campania e Direttore Caritas Diocesi Avellino, “Non amiamo a parole ma con i fatti”; Don Nicola De Blasio– Vicario Episcopale per la Carità e Direttore Caritas di Benevento, “Le povertà oggi nel Sannio”; M.R. Fr. Antonio Tremigliozzi-Ministro provinciale OFM (per le conclusioni); modererà i lavori: Sig. Luca Maio, giornalista.

 

Domenica 11 febbraio

dalle ore 16.00: Accoglienza degli Ammalati e per chi non può recarsi alla tomba alle ore 16.45 preghiera della Corona Francescana in Basilica;

ore 16.45:       Visita comunitaria alla Tomba del Servo di Dio nel Cimitero di Vitulano e recita della Corona francescana;

ore 17.30:       Concelebrazione eucaristica presieduta dal M.R. Fr. Antonio Tremigliozzi, Ministro provinciale dei Frati Minori del Sannio e dell’Irpinia. Seguirà processione aux flambeaux alla Grotta di Lourdes nel giardino del Convento e benedizione eucaristica. Animerà la liturgia la Corale “Pueri Cantores” della Basilica, diretta dal M° Francesco Catillo.

 

Questa annuale ricorrenza del Servo di Dio si sta preparando con una settimana di evangelizzazione animata dai Frati Minori del Convento “SS. Annunziata” di Vitulano e dalle Fraternità dell’Ordine Francescano Secolare della Valle Vitulanese e di Castelpoto, durante la quale sono stati incontrati gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado dei comuni della Valle Vitulanese, in relazione alle direzioni scolastiche di Foglianise e Vitulano, così come sono stati visitati gli ammalati di Vitulano, Foglianise, Castelpoto, Cautano-Cacciano. A tutti si è voluta presentare la figura del Servo di Dio come: l’uomo dalle mani di misericordia… che hanno elargito: Perdono, Pane e Pace!

L’occasione di questo annuale ricordo del Servo di Dio – l’altro appuntamento è per la nascita al cielo (13 luglio) – è per tenere viva quella fama di santità che da sempre ha accompagnato la figura di questo santo sacerdote francescano (sia in vita che soprattutto dopo la morte), quanto per proporlo come testimone e modello di vita cristiana per le giovani generazioni e, principalmente, per impetrare la sua intercessione per i segni prodigiosi della grazia divina.

Il 15 dicembre 2017 la Congregazione delle Cause dei Santi ha riconosciuto valida l’inchiesta diocesana promossa dall’Ordine dei Frati Minori nell’Arcidiocesi di Benevento sul Servo di Dio. Ora si è in attesa dell’attribuzione di un Relatore per la stesura della Positio al fine di valutare il vissuto eroico delle virtù cristiane ed ottenere l’auspicato riconoscimento della venerabilità.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here