Sentenza della Suprema Corte per il 51enne Arturo Sparandeo. Inammissibile il ricorso del Pm contro i 4 anni e 6 mesi

0
264

La Suprema Corte di Cassazione – III sezione – presieduta dal dott. Aldo Cavallo, nonostante la articolata e profonda impugnazione del P.M., ha ritenuto immuni da censura le puntuali argomentazioni indicate dal Giudice di primo grado, ed ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dall’accusa, così come puntualmente chiesto dalla difesa rappresentata dagli avvocati Antonio Leone e Dario Vannitiello, quest’ultimo ha presentato sia  atto scritto, sia  intervento orale in aula.

Pu senza essersi svolto il giudizio di appello, grazie alla ponderata scelta dei difensori, è divenuta immodificabile la tenue pena inflitta ad Arturo Sparandeo, 51enne di Benevento, difeso anche dall’avvocato Antonio Leone, pari quattro anni e sei mesi di reclusione, sanzione che al momento continuerà pure a scontare agli arresti domiciliari ove si trova da circa un anno, dopo aver scontato un periodo di carcerazione di sei mesi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here