3BMeteo. In arrivo FORTE ONDATA DI GELO SIBERIANA. Italia coinvolta da domenica

0
543

Giornate di ghiaccio, blizzard e possibili forti disagi. Interessata anche l’Italia.

L’ondata di gelo sta arrivando. L’Europa, tra qualche giorno,sarà interessata da una vasta massa d’aria gelida siberiana che già in queste ore sta producendo i primi effetti; anche l’Italia sarà coinvolta seppur in misura minore rispetto agli Stati Oltralpe. Due sono le ondate di freddo. La prima, moderata, già in azione interesserà fino a sabato con episodi di neve fino in pianura il Nord e a quote basse al Centro. Temporali anche forti sono invece attesi al Sud ma con un clima più relativamente più mite.

Ondata di gelo rilevante in Europa – La seconda invece arriverà da domenica e sarà molto intensa. Per molte Nazioni d’Europa potrebbe trattarsi di un evento particolarmente forte per estensione (gran parte d’Europa), durata (almeno una settimana) ed intensità (temperature sotto media anche di 15°C su molte Nazioni Oltralpe). Uno dei due lobi del vortice polare è previsto attraversare l’Europa nei prossimi giorni con una direttrice di movimento Mosca-Parigi ed investirà molte Nazioni. Sono attese temperature molto basse su diverse Nazioni Oltralpe con gironate di ghiaccio ( le massime non supereranno lo zero). Gelo e neve potranno dunque creare disagi su molte Nazioni come Germania, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Francia, Gran Bretagna.

Colpita anche l’Italia. Il gelo, tra domenica e lunedì, si affaccerà anche sulla nostra Penisola e si batteranno i denti. Sarà soprattutto il Nord Italia e marginalmente anche il Centro ad essere interessati dalle gelide correnti siberiane con temperature che scenderanno sensibilmente. Il grande freddo irromperà dapprima dalla porta della bora sull’alto Adriatico nel corso di domenica, per poi dilagare anche sul resto della Penisola; attesi venti forti e molto freddi da Nordest, con bora a oltre 100km/h su Trieste e qui clima gelido. Possibile neve inizialmente sulle Adriatiche fino alla costa, in collina al Sud o a tratti in pianura, ma subito a seguire in pianura anche al Centronord ( questo aspetto resta tuttavia in fase di analisi e da confermare).

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here