Inter, gioca oppure no? Per Icardi si decide oggi. Ma cresce il malumore dopo l’uscita di Wanda

0
127

Dopo Crotone, Bologna, Genoaanche Benevento? Oggi la risposta, ma è difficile in ogni caso immaginare Icardi in campo dal primo minuto domani sera a San Siro. Tutto può essere, è vero, ma dopo un’altra settimana vissuta ai margini della squadra tutto lascia supporre che al limite l’argentino potrà accomodarsi in panchina, giusto per mettere eventualmente minuti nelle gambe nel corso della ripresa in vista del derby con il Milan di domenica 4 marzo. In ogni caso la risposta arriverà dall’allenamento dell’Inter di quest’oggi e, se ancora dovessero esserci dubbi, dalla conferenza della vigilia di mister Spalletti.

Inutile negare che, dopo le parole di Sabatini, c’è attesa (molta attesa) anche per l’eventuale replica del tecnico nerazzurro. Ma questa è altra cosa, altro argomento. O, se vogliamo, anche questo è specchio di un momento di tensione in seno al club. Momento diffiicle, figlio dei risultati scadenti delle ultime dieci giornate (9 punti fatti, media da retrocessione o quasi, non certo da Champions League) e di una crisi di cui non si vede il superamento. E proprio perchè arrivate in un frangente molto delicato, le parole di Wanda Nara, moglie e agente di Icardi, non sono affatto piaciute. Di certo al club, ancor più ai tifosi. Parole giudicate fuori luogo e fuori tempo, stonate e inutilmente provocatorie.

Se c’è un tempo per ogni cosa (per trattare il proprio rinnovo, per valutare le varie offerte, per fare i propri legititmi interessi, per immaginare un futuro altrove, al Real Madrid o al Psg per esempio) questo in particolare non era però il più adatto per gettare altra benzina sul fuoco, per farlo apertamente, nero su bianco. Questione di forma e di sostanza. Perché per i tifosi interisti – grati a Icardi per qunto fatto sul campo, meno alla moglie per quanto puntualmente dichiarato – in una situazione come questa un Capitano si sarebbe dovuto comportare diversamente. Da Capitano, appunto.

sportmediaset

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here