Preview Inter-Benevento – Spalletti si affida al duo croato: sorpresa Brozo, riecco Perisic. Rafinha a gara iniziata

0
59

Rialzare la testa. Di nuovo. Per l’Inter non sarà facile perché, oltre al Benevento, l’avversaria sarà come spesso le capita se stessa. Ma se i nerazzurri vorranno continuare a coltivare sogni Champions e non buttare a mare l’intera stagione dovranno necessariamente raccogliere il massimo possibile dall’anticipo di stasera.

LA TATTICA – Luciano Spalletti dovrebbe confermare il 4-2-3-1 con il rilancio dall’inizio di Perisic, recuperato al pari di Icardi e Miranda. Ma dei tre, solo il croato appare in grado di partire dall’inizio. Dunque, Ranocchia ed Eder ancora nell’undici titolare, con Brozovic un po’ a sorpresa in vantaggio su Gagliardini. Do conseguenza, Borja Valero tornerebbe a giostrare davanti alla difesa in collaborazione con Vecino. L’altro ballottaggio riguarda l’ala destra: Karamoh o Candreva? Il francese assicura maggior imprevedibilità, l’italiano più certezze. E Rafinha rimanda di nuovo la prima in nerazzurro da titolare: scontato il suo inserimento a gara iniziata.

GLI AVVERSARI – Senza Antei, Lucioni e D’Alessandro, Roberto De Zerbi non si avvilisce e punta sull’entusiasmo ritrovato per gli ultimi risultati, compreso soprattutto il 3-2 al Crotone nell’ultimo turno. Dei nuovi arrivati, oltre a Puggioni, in campo dal 1′ dovrebbero vedersi Tosca, Sandro, Djuricic e Guilherme. Sagna, invece, pare destinato almeno inizialmente alla panchina. Dubbi anche sul riferimento offensivo: Coda, Diabaté e Iemmello potrebbero tutti accomodarsi in panchina.

DOVE COLPIRE – Nonostante la ripresa avuta con De Zerbi, i campani continuano ad avere grosse lacune a livello difensivo tanto per quanto riguarda il comparto totale quanto nelle individualità. E anche gli innesti di gennaio non sembrano aver migliorato il quadro generale, specie fuori casa dove il portiere giallorosso di turno continua a raccogliere gol in sequenza. Un’Inter vivace e non scontata avrebbe, quindi, gioco facile nel perforare la retroguardia beneventana. Tutto, insomma, passa dalla vena dei nerazzurri più che dalla forza d’opposizione degli avversari.

OCCHI PUNTATI SU… – Perisic. Il croato torna titolare dopo essere stato costretto a saltare il match di Genova a causa dell’infortunio alla spalla rimediato contro il Bologna. Dopo i primi mesi da top assoluto e il crollo di rendimento successivo, adesso Spalletti e tifosi si aspettano di rivedere il vero Perisic, quello che spianava le difese avversarie e si meritava l’appellativo di Ivan ‘Il terribile’. Con un Perisic in più nel motore, l’Inter avrebbe grosse chance di tagliare prima della concorrenza il traguardo del piazzamento Champions.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Ranocchia, Skriniar, D’Ambrosio; Vecino, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Perisic; Eder.
Panchina: Padelli, Pissardo, Miranda, Lisandro Lopez, Santon, Dalbert, Gagliardini, Rafinha, Karamoh, Pinamonti, Icardi.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Berni.

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Letizia, Djimsiti, Costa, Tosca; Cataldi, Sandro, Viola; Brignola, Guliherme, Djuricic.
Panchina: Brignoli, Billong, Gyamfi, Venuti, Sagna, Del Pinto, Memushaj, Parigini, Lombardi, Coda, Iemmello, Diabaté.
Allenatore: De Zerbi.
Squalificati: Lucioni (per doping).
Indisponibili: Antei, D’Alessandro.

ARBITRO: Pairetto.
Assistenti: Longo e Santoro.
Var: Maresca (Fiorito).
Quarto uomo: Sacchi.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here