Elezioni. De Marco (LeU): “Sostenerci significa andare contro politiche clientelari, padronali, familistiche”

0
52
“Mancano poche ore e saremo chiamati ad esprimere il nostro voto.
E’ stata una campagna elettorale molto diversa dalle altre, a causa del particolare clima, politico e meteorologico.
Abbiamo messo in campo un numero di iniziative sul territorio molto superiore alle aspettative, raccogliendo le speranze che molti cittadini hanno riposto nei confronti del nostro progetto politico. Sappiamo anche di non aver avuto terreno fertile, essendo maturato nel corso di questi anni un sentimento di sfiducia verso la classe politica, che investe inevitabilmente anche coloro che non hanno avuto responsabilità di governo e di gestione; ma che, come noi, si propongono come alternativa nei programmi e nelle persone.
Abbiamo sfidato questo sentimento di fiducia con la convinzione forte e reale di essere dalla parte giusta, di condurre una battaglia politica a testa alta, presentando proposte credibili e non promesse irrealizzabili, e proponendoci come novità in questo panorama politico locale e nazionale, senza cadere nella banalità del nuovismo e nel giovanilismo.
La nostra forza è quella di avere una identità ben precisa: noi siamo coloro che si battono contro le diseguaglianze economiche e sociali, per una università e una scuola libere ed efficienti, per una sanità pubblica che sia davvero appannaggio di tutti, per una crescita realmente sostenibile, per garantire maggiori tutele alle persone che per vivere devono lavorare, e soprattutto per chi il lavoro ancora non ce l’ha. Lavoro vero, non lavoro precario, un lavoro sicuro, stabile, che possa permettere una vita dignitosa, la possibilità di costruirsi una famiglia, lavoro che non discrimini le donne.
E questo noi lo possiamo affermare con la credibilità di chi non ha dietro o sopra di sé padrini e padroni, nazionali e locali, nessuno a cui dover dare conto delle nostre azioni e delle nostre proposte, se non le comunità di uomini e donne alle quali ci rivolgiamo direttamente.
Nel Sannio dare il proprio appoggio a Liberi e Uguali vuol dire sostenere chi pone al centro i diritti e le libertà sancite dalla nostra Costituzione, e vuol dire anche dare forza ad una nuova classe politica che si colloca in netta discontinuità rispetto alle politiche clientelari, padronali, familistiche, che da più di qualche decennio caratterizzano, da sinistra a destra, il modo di fare politica nei nostri territori.
Siamo convinti che se questo messaggio passerà Liberi e Uguali nella nostra provincia conseguirà un risultato significativo, importante, che sarà alla base per la costruzione di un nuovo soggetto politico, democratico, plurale, innovativo, in tutto il Paese e nel Sannio”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here